Stare o tornare in forma

La vita è quella cosa che ci accade mentre siamo occupati a fare altro.

bella e morbidaTroppo spesso invece le cose accadono senza che ne siamo consapevoli. E la vita scorre via mentre neppure ce ne accorgiamo.
Cosa c’entra con lo stare in forma? C’entra eccome. Stare in forma significa stare bene con se stessi e non è solo una questione di peso e bilancia!
Se sei così, per me vai benissimo. Con buona pace della bilancia e dei chili in più!

Se invece sei così,vuol dire che hai perso il controllo di te stesso.

grassissimo

Allora non si tratta di cominciare una dieta ma di riprendere la vita nella nostre mani.

Certo, tutti vorremmo avere un corpo perfetto: ma cominciamo col prendere consapevolezza che è solo una fissazione. Dimentichiamoci la perfezione: siamo perfetti secondo le nostre potenzialità. Se prendiamo come modelli i superfighi o le superfighe che si vedono in TV o nelle riviste, siamo già fuori strada e lo stress è dietro la porta.
A parte la predisposizione genetica dietro c’è tanto allenamento e tantissimi sacrifici: ne vale la pena? sapresti sopportarli? Meglio essere in forma così come sei, come la natura ti ha fatto,
al meglio della TUA condizione, la tua e non quella degli altri. 

Non ti devi scoraggiare se ci hai provato e non è andata bene: ricorda che cambiare il tuo aspetto è possibile a patto che tu sia pronto a cambiare.
Il cambiamento deve partire dalla tua mente, da una tua decisione, deve essere davvero desiderato e deve cominciare da piccole cose, piccoli passetti, uno alla volta. Se hai impiegato anni e anni per  prendere chili e diventare pigro e sedentario non pretendere di invertire la rotta come per magia. Ci vuole tempo.
dimagrire 2Se cominciamo a fare progetti di diete ferree, palestra, corsi, appuntamenti e via dicendo, già ci scoraggiamo e partiamo sconfitti perché pensiamo ai sacrifici, ai costi e agli impegni. Tutto presto svanisce e la pancetta rimane.
Qualcosa va fatto, è chiaro, ma secondo le nostre possibilità, senza sacrifici impossibili.
Se sei gravemente obeso o in uno stato di sovrappeso notevole, allora devi rivolgerti ad uno specialista del settore, un medico dietologo o un nutrizionista esperto. Smetti di leggere e datti da fare sul serio, senza il “fai da te” o i miracoli promessi in Rete o nelle pubblicità.
Se invece si tratta di un sovrappeso leggero o solo la necessità di rimetterti in forma, allora forse la prima cosa da fare è dimenticare la bilancia. Lo stare bene non è una questione di chili: perdere peso e tornare in forma non significa dimagrire, perché se cominci a diventare più tonico, con una massa muscolare più efficiente e più consistente in realtà il tuo peso potrebbe anche aumentare (i muscoli pesano più del grasso!).
Quello che conta è l’aspetto e la sensazione che si ha di se stessi. Quando cominci a cambiare, tu stesso lo avvertirai semplicemente guardandoti allo specchio ma saranno soprattutto gli altri ad accorgersi che stai bene.allo specchio

Adesso, senza travalicare in campi che non sono di mia competenza (ci sono gli esperti per questo) voglio darvi solo alcune indicazioni che possono esservi utili per quello che riguarda l’alimentazione e l’attività motoria necessari al nostro organismo.
Ma se davvero volete riprendere il controllo della vostra vita, cominciate sin da adesso a prenderne coscienza. Oggi è lunedì, dunque possiamo già cominciare: mangia un po’ meno e soprattutto muoviti di più: un piano di scale o un breve tratto di strada consumano circa 200 calorie, nel giro di un anno significano chili in più. Come pensi che li abbiamo accumulati?

Articoli correlati:

– Dimagrire… senza soffrire: Perché ingrassiamo?
– 
Dimagrire… senza soffrire: Normali, in sovrappeso o obesi?
– 
Dimagrire… senza soffrire
– Dimagrire senza soffrire: L’alimentazione
– Dimagrire senza soffrire: L’attività fisica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here