Pasta ‘ncaciata alla siciliana

La pasta ‘ncaciata alla siciliana è un piatto unico e ricco della tradizione siciliana e  diventato famoso grazie al commissario Montalbano.
Il nome della pasta, ‘ncaciata, da cacio (formaggio), deriva dall’abbondante presenza di formaggio utilizzata. Gli ingredienti principali del piatto sono: ragù, uova, melanzane e tanto, tanto di formaggio.

I formati di pasta consigliati, sono o i bucatini o i rigatoni, come da tradizione.
Scegliete un formaggio come il caciocavallo o il provolone a patto che siano poco stagionati e dal sapore non troppo marcato. Servite la pasta caldissima in modo che il formaggio fili.

Ingredienti

500 g di rigatoni; 2 melanzane; 250 di caciocavvolo a dadini; 300 gr di carne trita di vitello; 2 uova; 600 ml di salsa; 1 cipolla; 1 carota; olio q.b; sale e pepe q.b.

Procedimento
Tagliate le melanzane a dadini e friggete in abbondante olio; lasciate scolare l’olio in eccesso.
Preparate il ragù: fate rosolare in olio la cipolla, la carota e la carne trita; aggiungete quindi la salsa e un bicchiere d’acqua, fate cuocere per 90 min; in 3 bicchieri d’acqua fate cuocere le uova per 8 min (fino a quando diventano sode); sgusciatele e tagliate a dadini. Cuocete la pasta e scolatela al dente; nella pentola amalgamate tutti gli ingredienti: la pasta, il ragù, le uova, le melanzane e il formaggio.
Trasferite il tutto in una pirofila aggiungendo altro formaggio grattugiato e qualche pezzetto a cubetti; cuocete in forno per 20 min a 180°C. Servite appena sfornata.

                                                                                                  Gloria Migliore

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here