Via Gioeni

Samu-miniatura_1-640x90

La via Gioeni va dalla via Matteo Bonello alla piazza SS. Quaranta Martiri alla Guilla.

Ri_Gioeni_GiuseppeLa famiglia Gioeni era titolare del ducato d’Angiò e di altri feudi. La via è intitolata al loro più importante esponente, Giuseppe Gioeni e Valguarnera, abate e letterato nato a Cattolica Eraclea nel 1717 e morto a Firenze nel 1798.
Gioeni fu un filantropo che investì gran parte del suo patrimonio per il finanziamento di opere di pubblica utilità, come le cattedre di agricoltura, di veterinaria e di disegno del nudo. Istituì anche cattedra di filosofia morale e civile, assegnando premi agli studenti più meritevoli, anche appartenenti ad altre cattedre di studio.
Donò grosse somme per la fondazione dell’Istituto della tela e dell’opificio della Seta all’Albergo dei Poveri e face anche costruire il portico sull’ingresso principale di Villa Giulia.
Fondò anche un Seminario Nautico, che successivamente si trasformò, grazie all’intervento di altri filantropi come il principe di Trabia, nell’attuale Istituto tecnico nautico.

Ottieni i Percorsi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.