VAMPASCIUSCIA con ragù e ricotta

miniatura Maria

Il nome “vampasciuscia” si riferisce a un tipo di pasta specifico, la margherita, che per il suo bordo ondulato un tempo veniva paragonato alle ali delle farfalle,(vampasciuscia è il termine dialettale ormai in disuso usato come sinonimo di farfalle) questo piatto è talmente godereccio che sembra” volare in pancia”, lasciando i commensali col desiderio di mangiarne ancora.

 INGREDIENTI x 4 personemargherite

 350 g di pasta margherita

250 g di tritato di maiale

4 nodi di salsiccia

salsa di pomodoro

cipolla, carota, sedano

1/2 bicchiere di vino bianco

sale peperoncino

olio extravergine di oliva

ricotta fresca

Tritate finemente la cipolla, la carota e il sedano e metteteli a rosolare in una casseruola con dell’olio e peperoncino per qualche minuto. Aggiungete la carne macinata e la salsiccia a cui avrete tolto il budello, e fate insaporire mescolando per 5 minuti circa. Bagnate con il vino e quando sarà evaporato,aggiungete la salsa di pomodoro, aggiustate di sale e lasciate cuocere a fuoco basso mescolando di tanto in tanto.

Portate a bollore dell’acqua salata nella quale cuocerete la pasta, e appena al dente, scolatela. Conditela con il ragù e servitela cosparsa di ricotta fresca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here