Ancora polemiche sulla chiusura dei punti nascita

Autore:

Categoria:

8 gennaio 2016. Sulla chiusura dei 4 punti nascita in Sicilia e la deroga per quelli “risparmiati” infuria la polemica.
I motivi sono noti a tutti: senza uno standard di almeno 500 parti all’anno, mancherebbero tutte quelle garanzie assistenziali per rendere sicure le procedure di parto per le mamme ed i piccoli neonati. Così secondo la nota del ministro della Salute Beatrice Lorenzin.
Quattro centri, con numeri di partorienti al dei sotto della soglia sono stati chiusi in Sicilia, con polemiche e manifestioni dei sindaci dei comuni interessati.
Certamente mantenere in funzione punti nascita con poche decine di parti all’anno oltre ad essere uno spreco di risorse pubbliche comporta una organizzazione assistenziale non ottimale in caso di complicazioni perinatali. D’altro canto il doversi spostare d’urgenza per centinaia di chilometri tra le montagne, come nel caso di Petralia, non sembra neppure una soluzione sicura.
In ogni modo la polemica ha trovato ulteriore rinforzo dopo la decisione di concedere da parte del Ministro di deroghe ad altri centri con numeri inadeguati, col sospetto che l’aiutino sia più di ordine politico e non logistico come assicura il Ministro. Fatto sta che lo scontro pare si sia spostato su lpiano politico con tanto di interrogazioni parlamentari e richiesta di chiarimenti.
Secondo alcuni, i punti nascita di Bronte, Cefalù e Licata avrebbero ricevuto una deroga alla chiusura per favoritismi politici, essendo aree amministrate da componenti dello stesso partito della Lorenzin, l’Ncd.
Quali siano le ragioni e le mozioni e le polemiche a noi cittadini interessa relativamente, a patto che non ci vada di mezzo la salute.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Rimani aggiornato con la cultura...

12,163FansLike
478FollowersSegui
567FollowersSegui
Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Emergenza freddo! Attivo nuovo numero telefonico per aiutare i senzatetto della città

Emergenza freddo! Per i cittadini che volessero segnalare la presenza di persone senza dimora che necessitano di assistenza, è sempre attivo h24 il numero della...

La storia del traffico a Palermo

Il traffico a Palermo è sempre stato una “piaga terribile”, per citare un famoso film di Roberto Benigni. Sebbene oggi la situazione del centro...

Bonus Luce – Gas – Acqua

Dal 1° gennaio 2021 i bonus sociali per disagio economico sono riconosciuti automaticamente ai cittadini/nuclei familiari che ne hanno diritto, senza che questi debbano...

Caponata di carciofi

I carciofi sono ortaggi molto apprezzati e usati nella cucina siciliana. La Caponata di carciofi è una variante invernale della conosciutissima Caponata di melanzane...

La Chimica Arenella, storia di un’eccellenza perduta

Il nome di Chimica Arenella forse non dirà niente ai più giovani, mentre qualcuno forse ne ricorderà le vicende passate, purtroppo molto spesso costituite...

La chiesa nascosta sotto la Cappella Palatina

Dentro il Palazzo dei Normanni, fiore all’occhiello di Palermo, si trova la semi sconosciuta Chiesa di Santa Maria delle Grazie, spesso impropriamente scambiata per...