Coronavirus a Palermo: le direttive ministeriali in breve

Autore:

Categoria:

Col nuovo decreto #iorestoacasa, il premier Conte ordina tutta una serie di restrizioni per limitare al massimo il contagio del virus Covid-19. A livello regionale sono stati aggiunti o specificati altre condizioni particolari per cui ecco un sunto delle principali attività che si possono svolgere e quello che invece rimarrà chiuso o interdetto.

DOMENICA: CHIUSURA TOTALE DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI 

Per disposizione del Presidente della Regione, a partire dal 22 marzo incluso, DEVONO RESTARE CHIUSI TUTTI GLI ESERCIZI COMMERCIALI AD ECCEZIONE DI FARMACIE, PARAFARMACIE ED EDICOLE

VIETATA QUALSIASI ATTIVITA’ MOTORIA E SPORTIVA, ANCHE INDIVIDUALE

Per disposizione del Presidente della Regione, fino a data da destinarsi è vietato lo svolgimento di qualsiasi attività sportiva e motoria all’aria aperta, anche individuale.
Resta fermo il divieto di apertura per palestre, piscine e centri sportivi in genere.

SOSPESI MERCATINI SETTIMANALI ALL’APERTO

Il Governo ha fornito un chiarimento interpretativo del Decreto, nel quale si legge che “i mercati coperti in analogia dei centri commerciali o dei supermercati possono restare aperti ad eccezione dei giorni festivi e prefestivi ma devono contingentare le entrate dei clienti per garantirne la distanza di sicurezza. I mercati all’aperto invece devono restare chiusi poiché non sarebbe possibile regolare l’afflusso delle persone.”
Poiché la violazione del Decreto costituisce reato penale, si invita la cittadinanza a NON RECARSI presso le aree dei mercati e non creare inutili assembramenti. La misura è volta ad evitare che si creino aree affollate nelle quali è più facile la diffusione del contagio.

SCUOLE E UNIVERSITA’

E’ confermata la sospensione di tutte le attività didattiche di scuole di ogni ordine e grado.
Sono sospesi i viaggi d’istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche comunque denominate.
Sono sospese le attività di semiconvitto, tranne nel caso di prescrizioni delle competenti autorità.

CHIUSURA EDIFICI COMUNALI MONUMENTALI

Sono chiuse al pubblico le sedi comunali monumentali: Palazzo delle Aquile e Villa Niscemi.
Il Teatro Massimo ha interrotto la propria attività al pubblico comprese le visite guidate.
Il Teatro Biondo ha interrotto la propria attività al pubblico

ATTIVITA SPORTIVE

Il Coni ha sospeso  tutte le attività degli sport di squadra di qualsiasi livello.
Sono sospese le attività pubbliche delle seguenti strutture sportive comunali: Stadio delle Palme “Vito Schifani”, Piscina Comunale, PalaOreto, PalaMangano, le Palestre di Borgo nuovo, San Ciro, Borgo Ulivia dello Sperone e del Velodromo, Palestrina s. Ciro (Brancaccio). Sono inoltre chiusi il Pattinodromo di via Mulè, la pista del giardino Piersanti Mattarella, tutte le palestre scolastiche annesse a scuole in attività extracurricolare.
Su disposizione del Governo regionale, sono chiuse tutte le palestre, le piscine e i centri benessere.

ATTIVITA’ CULTURALI

Secondo le disposizioni del Decreto, al fine di prevenire la diffusione del contagio, sono sospese le attività pubbliche delle seguenti strutture culturali comunali: Galleria d’Arte Moderna, Cantieri culturali, Palazzo Ziino, Casa Professa – Archivio Storico, Biblioteche (Villa Trabia, Biblioteca centrale Leonardo Sciascia, biblioteche decentrate); Complesso
dello Spasimo, Ecomuseo del Mare, Fonderia, San Mattia dei Crociferi. Tutte le attività, eventi e manifestazioni già programmate in dette strutture sono sospese, salvo nuove disposizioni.
Sono sospese tutte le attività cinematografiche, teatrali e museali.

CHIUSURA ATTIVITA’

Chiusi, Pub, Discoteche, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e locali assimilati. Eventuali violazioni vanno segnalate a palermo-covid19@pm.me

Saracinesche giù anche per parrucchiere e centri estetici. Conte ha incoraggiato le aziende a disporre lo smart work per i dipendenti, o il ricorso alle ferie o congedi. Sono chiusi, indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari.

SOSPESI MATRIMONI E FUNERALI

In ottemperanza al Decreto emanato stanotte, sono sospese le cerimonie legate alle celebrazioni di matrimoni e per esequie. I matrimoni già fissati presso locali comunali si svolgeranno quindi unicamente in presenza degli sposi, dei testimoni e del personale comunale.
Le tumulazioni si svolgeranno in forma strettamente privata.

LUOGHI DI CULTO E CELEBRAZIONI RELIGIOSE

L’apertura dei luoghi di culto è subordinata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle caratteristiche e delle dimensioni dei luoghi, garantendo ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza interpersonale di un metro. Sono comunque sospese le celebrazioni religiose, ivi compresi i funerali

BAR E RISTORANTI

Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.“

ESERCIZI COMMERCIALI E MERCATI ALL’APERTO E AL CHIUSO

Il Decreto nazionale prevede che siano adottate “misure organizzative tali da consentire un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee ad evitare assembramenti, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Gli esercizi commerciali che per condizioni strutturali non possano garantire la distanza di un metro fra i presenti dovranno essere chiuse.

Supermercati, ipermercati e centri commerciali, i giorni festivi devono restare chiusi e nei giorni di apertura devono comunque adottare misure idonee ad evitare il sovraffollamento e garantire la distanza minima di un metro fra i presenti. In assenza di condizioni strutturali idonee, gli esercizi devono essere chiusi.

GENERI ALIMENTARI
Gli esercizi commerciali dediti alla vendita di generi alimentari possono restare aperti fino al sabato (domenica chiusura totale), garantendo comunque l’accesso limitato al pubblico tale da consentire il rispetto della distanza interpersonale minima.

ASSISTENZA A PERSONE SOLE E FRAGILI

Gli uffici comunali contatteranno direttamente tutte le persone già negli elenchi per l’assistenza individuale (anziani soli, portato di handicap) al fine di verificare ulteriori necessità individuali cui si farà fronte anche tramite le associazioni di volontariato e protezione civile.

ATTIVITA’ EDUCATIVE DOMICILIARI E TERRITORIALI.
ASSISTENZA PER MINORI E PERSONE CON DISABILITA’

I servizi di “Educativa domiciliare e territoriale” già svolti dal Comune non saranno interrotti. Analogamente non saranno interrotti i servizi di assistenza domiciliare per i minori e le persone con disabilità. I servizi saranno interrotti in caso di prescrizioni sanitarie restrittive per i beneficiari.

INFORMAZIONI E SEGNALAZIONI

Per la segnalazione di eventuali violazioni ai divieti indicati o per la richiesta di chiarimenti, vengono attivati i seguenti canali comunali: Email: palermo-covid19@pm.me
Utenza per messaggistica su WhatsApp e Telegram 348.8727800 (non abilitata a chiamate vocali)

ALTRE INDICAZIONI RESTRITTIVE

Limitare gli spostamenti
Fra le misure di prevenzione, all’art. 3 il punto C recita: “Si raccomanda di limitare, ove possibile, gli spostamenti delle persone fisiche ai casi strettamente necessari”.

Divieto di permanenza in sale di attesa pronto soccorso
Gli accompagnatori dei pazienti non possono permanere nelle sale di attesa dei pronto soccorso. Anche l’accesso di parenti e visitatori nelle strutture ospedaliere è limitato.

Divieto di mobilità per soggetti in quarantena
Chi è in quarantena preventiva o sia risultato positivo al virus non può muoversi da casa.

Sospesi congressi medici
Sono sospesi congressi, meeting ed eventi in cui è coinvolto il personale sanitario.

Anticipare le ferie
Come nella zona rossa anche nel resto d’Italia, qualora sia possibile, si raccomanda ai datori di lavoro di favorire la fruizione di periodo di congedo ordinario o di ferie.

Trasporto pubblico e sanificazione dei mezzi
Le aziende di trasporto pubblico dovranno adottare interventi straordinari di disinfezione dei mezzi.

PER TUTTI COLORO CHE RIENTRANO IN SICILIA

Per disposizione della Regione, chiunque, a partire dal 22 febbraio scorso faccia ingresso in Sicilia dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico deve comunicare tale circostanza al Comune, all’azienda sanitaria competente per territorio nonché al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta con obbligo di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni dall’arrivo, con divieto di contatti sociali, divieto di spostamento e di viaggi.
È fatto obbligo di rimanere raggiungibile per eventuale attività di sorveglianza. Per Palermo comunicare a protezionecivile@comune.palermo.it e dipprevenzione@asppalermo.org nome, età, telefono e indirizzo.

LE SANZIONI

Il mancato rispetto delle disposizioni del decreto è punito ai sensi dell’articolo.650 del Codice penale, come previsto dal decreto legge del 23 febbraio scorso, ossia con l’arresto fino a 3 mesi e fino 206 euro di ammenda.

INFORMAZIONI IMPORTANTI: INVITO ALLA CITTADINANZA

CORONAVIRUS: 11 COSE IMPORTANTI

Fonte: Comune e Protezione Civile Palermo



CONSEGNA GRATUITA DEI FARMACI A DOMICILIO

In collaborazione con FederFarma, su tutto il territorio nazionale è attivo il numero verde 800 189 521 per la consegna gratuita dei farmaci a domicilio per casi non urgenti riservato esclusivamente alle persone che sono impossibilitate a recarsi in farmacia e non possono delegare altri soggetti. Per accedere al servizio chiama il numero verde, attivo nei giorni feriali dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 17.30. Risponderà un operatore al quale dovrai indicare le tue generalità e l’indirizzo al quale recapitare il farmaco. Successivamente l’operatore verificherà quali farmacie vicine al tuo domicilio sono disponibili ad effettuare il servizio. Qualora ci siano farmacie disponibili, l’operatore ti metterà in contatto telefonico con la farmacia più vicina al tuo domicilio, alla quale potrai richiedere la consegna a domicilio dei farmaci e concordare tempi e modalità di consegna. E’ consigliabile, per i farmaci che richiedono la prescrizione del medico, che la stessa sia già stampata dall’utente.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Rimani aggiornato con la cultura...

10,798FansLike
478FollowersSegui
548FollowersSegui
Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

La Camera dello Scirocco di Fondo Micciulla

Tra le camere dello scirocco di Palermo, quella di Fondo Micciulla è tra le più note, per via del suo aspetto surreale, quasi magico. Questo...

Appello dell’ASP ai palermitani

ALLA VIGILIA DI FERRAGOSTO “RISPETTATE LE MISURE DI CONTENIMENTO DELL’EPIDEMIA” INTENSIFICATI I CONTROLLI NEI LOCALI PUBBLICI PALERMO 11 AGOSTO 2020 – “La nostra Regione ha dimostrato in...

Involtini di zucchine al tonno

Gli involtini di zucchine sono un antipasto semplice e veloce ideali nella stagione estiva in quanto posseggono un ottimo contenuto di acqua, vitamine e sali...

Riaprono al pubblico l’area archeologica di Solunto e l’Antiquarium

Restituita alla fruibilità pubblica l'area archeologica di Solunto e l'Antiquarium che si trovano nel territorio di Santa Flavia. L'area archeologica rimane aperta al pubblico da...