Dalle Iene: cibi avvelenati sulle nostre tavole?

Autore:

Categoria:

Savy miniaturaSconvolgente servizio delle Iene andato in onda nella puntata del 1°Ottobre.
Un servizio che molti sicuramente hanno visto e che ha destato molto scalpore e preoccupazione.
In questi giorni era rimbalzata nei vari notiziari la notizia di discariche abusive di materiali tossici, sotterrati nelle campagne del napoletano. Il servizio di Nadia Toffa ne svela gli scenari e gli effetti sulla popolazione. È tristissimo vedere tante persone e tanti bambini di quelle zone che si ammalano e muoiono di tumore. Chiamata per l’appunto il triangolo della morte. Ma ciò che ci sconvolge ulteriormente è la notizia che proprio in quelle terre vengono coltivate abusivamente ogni sorta di verdure che poi viene svenduta a multinazionali italiane ed europee. Che fine facciano quei prodotti avvelenati è facile immaginarlo: conserve, passate, pelati e congelati vari.
Una denuncia terribile che vuoi o non vuoi ci coinvolge tutti, perché si tratta della salute nostra e dei nostri figli. Quello che dispiace, oltre alla insensibilità di chi opera questi scempi, è il silenzio assenso di chi dovrebbe vigilare e salvaguardare la nostra salute.
Apriamo gli occhi, amici, e cerchiamo di vedere per bene da dove provengono i prodotti che giornalmente consumiamo. Privilegiamo i prodotti locali, non perché necessariamente siamo buoni, ma perché, almeno speriamo, è più facile controllarne la provenienza.

Clicca sull’immagine per guardare il video

le-iene

 

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Rimani aggiornato con la cultura...

10,930FansLike
478FollowersSegui
554FollowersSegui
Saverio Schirò
Saverio Schiròhttps://gruppo3millennio.altervista.org/
Staff member. Appassionato di Arte e Teologia e di tutto ciò che è espressione della genialità umana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Quando nacquero i primi giornali a Palermo?

Il primo numero del Giornale di Sicilia fu pubblicato il 7 giugno 1860 con la testata “Giornale Officiale di Sicilia” sotto la direzione di...

La scuola di una volta

Chiariamo subito che non si tratta degli anni 30 o 40, quando ancora si usavano penna e calamaio, anche se i banchi della scuola...

Il prezioso archivio dell’Architetto Salvatore Cardella

È in fase di riordino un prezioso fondo privato di notevole valore storico artistico: l’archivio del Prof. Arch. Salvatore Cardella (Caltanissetta 24/06/1896 – Palermo...

Monte Pellegrino

Ho voluto iniziare la descrizione del monte Pellegrino con queste belle parole tratte dal libro "Viaggio in Sicilia" di Bernard Berenson del 1957, perché...

Chiesa Sant’Antonio Abate (detta dell’Ecce Homo)

La chiesa di S. Antonio Abate si trova in via Roma, sulla destra poco dopo la via Vittorio Emanuele venendo dalla Stazione Centrale. È...

Palermo e le Sedie Volanti

Come molti sanno, a Palermo esiste una strada chiamata via delle sedie volanti. Questo nome, così curioso, ha sempre risvegliato la fantasia popolare che...