Festa di li Schietti a Terrasini

Autore:

Categoria:

13,528FansLike
478FollowersSegui
576FollowersSegui


21 aprile 2019

Il giorno di Pasqua a Terrasini ricorre un’antica tradizione, “La Festa di li Schietti”, le prime testimonianze della Festa di li Schietti risalgono intorno al 1850-1860. Composta da un comitato di scapoli che si cementano nell’alzata di un melangolo (Arancio Amaro) di circa 50 Kg. dal 1977 questa tradizione si celebra anche a Detroit (U.S.A.), dove un folto numero di compaesani e riunito a far conoscere questo evento anche oltreoceano.

La Festa inizia il sabato mattina con il rituale taglio dell’albero, nell’occasione in aperta campagna si svolge una degustazione (la cosi detta “manciata”) con prodotti tipici locali (formaggio, olive, vino, pesce”sarde” carne di montone “Crasto” arance ecc;. Nel pomeriggio l‘albero, addobbato con nastrini colorati e “ciancianeddi”, viene portato su un Carretto Siciliano e condotto in giro per le vie del paese accompagnato da gruppi Folkloristici e dalla banda musicale del paese.

La domenica mattina, subito dopo la S. Messa, l’albero viene benedetto dall’arciprete della Chiesa Madre, “Maria SS. delle Grazie” la festa continua per tutta la mattinata in giro per le vie del paese e gli schietti, portano l’albero sotto il balcone della “Zita” (fidanzata) le danno una dimostrazione della loro forza.

Nel Pomeriggio gli schietti si cimentano in una gara di resistenza in Piazza Duomo, alla fine verranno premiati i primi tre che anno totalizzato più secondi.

La festa si conclude con uno spettacolo, sempre in Piazza Duomo, e i giochi pirotecnici al lungomare.

 

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

La storia della manna in Sicilia

La storia della manna in Sicilia ha radici molto antiche, risalgono probabilmente agli arabi che importarono nella "terra del sole" i frassini da manna,...

Villa Trabia

Com'è abbastanza noto, sin dal XVII secolo presso l'aristocrazia siciliana, che possedeva già sontuosi palazzi a Palermo, si era affermata la consuetudine di costruire...

Bonus cultura: una guida per aiutare i diciottenni a capire come utilizzarlo

Come usare il bonus Cultura 18app? È un'iniziativa del Ministero per i giovani ed è dedicata a promuovere la cultura! Se sei nato nel 2002 e...

Chiesa del Carmine: dentro il cuore di Ballarò

Quante volte, da ragazzo, sono passato davanti al portone della chiesa del Carmine senza accorgermi della sua esistenza? Gli anni della prima adolescenza, quando...

L’urna con le ossa di Santa Rosalia

Fra qualche giorno ricorrerà il 397° festino della nostra amatissima patrona Santa Rosalia, ma anche quest’anno ci toccherà rinunciare alla sfilata del carro trionfale...

Rosalia Sinibaldi “la Santuzza”, Signora di Palermo

Rosalia Sinibaldi non è soltanto un’immagine ritratta in uno dei quadri presenti all’interno della Galleria Regionale di Palazzo Abatellis, né una rappresentazione lapidea che...