Quello che voglio denunciare magari non sarà grave come le continue aggressioni alle quali sono sottoposti gli Operatori Sanitari, soprattutto quelli che svolgono il proprio servizio al Pronto Soccorso, ma è proprio  questo avamposto che mi ha dato lo spunto per denunciare quanto accade davanti il Pronto Soccorso dell’ Ospedale Civico, che definirei  terra di nessuno.
Giornalmente sul marciapiede adiacente, impunemente, automobilisti senza il minimo senso civico e senza il rispetto dovuto ai pedoni che a centinaia si riversano presso il presidio del primo intervento  e nei reparti del Civico, lasciano le loro vetture sopra il marciapiede e le strisce pedonali. L’arroganza di questi cittadini si alimenta grazie alla certezza che nessun vigile passerà o si presenterà nella zona per sanzionarli.
Provate a chiamare il centralino dei Vigili Urbani (091.6954111) per chiedere se esiste uno servizio watts app e, nel caso molto improbabile che vi rispondano, il risultato sarà negativo. A quanto pare il marciapiede non rientra nella pertinenza dell’ospedale, questo mi era stato detto dall’ex manager di fronte  alle mie denuncie. Naturalmente passano i mesi, si è insediato il nuovo manager ma nulla è cambiato. Le macchine continuano a sostare sopra le strisce e i marciapiedi che accolgono l’utenza, ma di vigili non se ne vedono all’orizzonte. Gli ultimi sono stati avvistati il 2 novembre, giorno dei morti e all’indomani dell’attentato operato nei confronti di un’attività floreale adiacente a l cimitero.  Qualcuno potrebbe dire: ma scusate, perché chi li vede i vigili in via Oreto, a Romagnolo e a Brancaccio? Ma questa è un’altra storia.

Giuseppe Compagno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.