Primi correttivi alla ZTL

Palermo ZTL1 e 2 logo15 febbraio 2016. Entro marzo saranno operative le due Zone a traffico limitato a Palermo. La ZTL dovrebbe concedere delle brevi deroghe orarie giornaliere (dalle 14,30 alle 15,30 e dopo 20,00) e con sabato pomeriggio e domeniche a libero accesso. Queste le proposte della Giunta per mitigare le lamentele che ha scatenato l’annuncio della introduzione delle zone a traffico limitato. Onestamente sembrano correttivi insufficienti.
Indubbiamente l’impatto sull’economia cittadina sarà sicuramente negativo, come accusava il presidente della confindustria, a discapito dei negozianti di un Centro che sembrava volere rinascere. D’altronde sembra chiarissimo che l’intento del Comune sia totalmente indirizzato a fare cassa, con ulteriori tasse che di fatto creeranno solo malcontento e nulla sull’impatto ambientale. Chi è costretto a transitare nelle vie del centro continuerà a farlo, sborsando dei soldi; chi vi abita non avrà scelta, ma sborserà dei soldi; chi potrà farne a meno, eviterà di pagare la tassa iniqua ma abbandonerà ogni velleità di passeggiare al centro abbandonando il piacere di vivere la città.
Risultati probabili: traffico e inquinamento pressappoco invariati; negozi del centro disertati;Interland palermitano che si rivolgerà solo ai grandi Centri commerciali; operatori turistici che dovranno aumentare le tariffe per recuparare il superpedaggio per i pullman. Cittadini scontenti per questa ennesima tassazione.
I benefici? Apparenti pochi, tanti (si stima sui 30 milioni di euro l’anno) per le casse comunali. Sarà un suicidio politico? Intanto i consensi sembrano diminuire decisamente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.