Raccontami un sogno

Autore:

Categoria:

15,943FansLike
478FollowersSegui
580FollowersSegui

maggio dei libri 201526 maggio 2016

ore 10:00-12:00
con la partecipazione della scrittrice Ilaria Catalano
“A tutti i bambini, angeli buoni, spontanei e pungenti, innocenti
e virtuosi; e a chi, malgrado l’età, riesce ancora a giocare
con l’immaginazione e a sorprendersi di sé, del proprio
essere ancora “bambino”.
Ai piccoli e ai grandi regalo l’ingenuità di un racconto che
naviga nella fantasia e nell’assurdità, che gioca con la realtà
come i sogni con le nostre verità.”
(Ilaria Catalano, Vilio e il mondo dei sogni: la porta dell’incoscio, Europa, Roma 2015)

In occasione de Il Maggio dei Libri incontreremo i bambini di una terza elementare della scuola I. C. S. “Emanuele Armaforte” di Altofonte.

La scrittrice e psicologa Ilaria Catalano parlerà del suo libro “Vilio e il mondo dei sogni. La porta dell’inconscio”, portando i bambini ad immergersi all’interno di un racconto fantastico. Ciò permetterà loro di confrontarsi con chi un libro lo ha ideato e scritto, consentendo loro di fare domande e ricreare il percorso di sviluppo di un testo scritto.

Trattandosi di sogni, chiederemo ai bambini di rappresentare un proprio sogno attraverso le immagini o il racconto, per confrontarli e comprenderli, per scoprire temi comuni, affinità e per sviluppare le loro competenze nella produzione orale e scritta.

Lavorare sui sogni e sul loro significato può anche essere per i bambini una nuova esperienza che può portarli a scoprire aspetti di comunanza e profonda sintonia con tutti gli individui.

Saremo coadiuvati dall’insegnante Francesca Vassallo e dalla dottoressa Rosalba Marfia.

OSPITI DELLA MANIFESTAZIONE

Ilaria Catalano (scrittrice)

SEDE Biblioteca C/le “G. Vernaci ” di Altofonte
Data: giorno 26 maggio ore 10:00-12:00

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Il giardino della Cuncuma a Palermo

Forse oggi è una rarità poter ascoltare la parola Cuncuma in un discorso comune tra le nuove generazioni, giocoforza la lentissima ma inesorabile scomparsa...

[Palermo] ACQUA. Lavori Amap ed Enel. Disservizi in città e nella zona nord-ovest della provincia

A causa di alcuni lavori concomitanti di Amap ed Enel sull'adduttore Jato e alla condotta proveniente dall'invaso di Piana degli Albanesi, nella gioranta di...

Carusi, addevi e picciriddi: i bambini in Sicilia

Sono molti i modi in cui chiamiamo i bambini in Sicilia. Dipende dalle diverse province dell’isola dove il termine bambino cambia, pur mantenendo lo...

La Sala delle Donne

A Palermo in passato non erano molti i luoghi pubblici dedicati solo alle donne. Eppure pochi sanno che ve ne era uno in particolare...

Jack Churchill: L’ufficiale che sbarcò in Sicilia con arco e spada

Che qualcuno sia sbarcato in Sicilia armato di spada, arco lungo e frecce, non è certo una novità nella storia millenaria della nostra isola....

Le Sorgenti del Gabriele

Ad est dell’aeroporto di Boccadifalco, ai piedi della “conigliera”così conosciuta dai palermitani, sotto la via Umberto Maddalena,  sorgono le Sorgenti del Gabriele dall’arabo Garbel...