Rosalia Lombardo apre gli occhi?

Autore:

Categoria:

15,943FansLike
478FollowersSegui
581FollowersSegui

Rosalia Lombardo, la bambina mummificata che giace alle Catacombe dei Cappuccini, fa ancora una volta parlare di sé. Secondo quanto scoperto da uno studio recente, la “Bella Addormentata” palermitana aprirebbe gli occhi ogni giorno, per poi richiuderli puntualmente. Una fotocamera è stata posizionata sulla teca nella quale giace la bambina, ed è stata programmata per scattare una fotografia ogni ora. Mettendo le immagini a confronto il cambiamento è bel evidente.

Tale inusuale fenomeno avrebbe tutta l’aria di essere un miracolo, e la notizia ha fatto in breve tempo il giro del mondo, anche se tutto l’avvenimento ha già trovato una spiegazione scientifica. La variazione di apertura delle palpebre sarebbe infatti dovuta ad un cambiamento di umidità all’interno della teca, che nel corso degli anni avrebbe anche causato dei cambiamenti al corpo della bambina, come ad esempio il colore dei capelli.
Il perfetto stato di conservazione della piccola mummia, conservata intatta dal 1920, è dovuto al minuzioso lavoro di imbalsamazione operato dal dottor Alfredo Salafia, un vero luminare nell’arte della conservazione dei defunti. La fama di Rosalia per noi non è cosa nuova, ma in questi giorni tutto il mondo sta venendo a conoscenza di questo fenomeno.
Questa ulteriore scoperta si va a sommare al già nutrito alone di mistero che circonda la Bella Addormentata, e ne accresce il fascino agli occhi dei visitatori che da ogni parte del mondo vengono a vederla.

Qui sotto il servizio trasmesso da una televisione dominicana.

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Samuele Schirò
Samuele Schirò
Direttore responsabile, redattore e fotografo di Palermoviva. Amo Palermo per la sua storia e cultura millenaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

La Sala delle Donne

A Palermo in passato non erano molti i luoghi pubblici dedicati solo alle donne. Eppure pochi sanno che ve ne era uno in particolare...

Jack Churchill: L’ufficiale che sbarcò in Sicilia con arco e spada

Che qualcuno sia sbarcato in Sicilia armato di spada, arco lungo e frecce, non è certo una novità nella storia millenaria della nostra isola....

Gaetano Fuardo, il siciliano che inventò la benzina solida e rischiò di cambiare la storia

Il nome di Gaetano Fuardo e della sua benzina solida avrebbe potuto essere presente in tutti i libri di storia del ‘900, eppure oggi...

La chiesa di San Ciro a Palermo: storia di un monumento abbandonato

Se ti immetti in autostrada per Catania, chissà quante volte hai visto la chiesa di san Ciro e qualcuno probabilmente neppure ne conosce il...

Torna a Palermo “Le vie dei tesori”. Tutti i luoghi aperti alle visite

Le Vie dei Tesori è tra i più grandi Festival italiani dedicati alla valorizzazione del patrimonio culturale, monumentale e artistico delle città di Palermo ma anche della Sicilia.

Chiesa di Sant’Anna la Misericordia

La Chiesa di Sant'Anna, che con la sua mole domina l’omonima piazza, un tempo chiamata “Piano della Misericordia”, a pochi metri dall’antico mercato di...