Sagra della Vastedda fritta

Autore:

Categoria:

vastedda fritta

Dal 12 al 14 agosto 2018

Si svolgerà la quarantesima “Sagra della Vastedda Fritta”, organizzata dalla Pro Loco Gratteri, con musica dal vivo, arte, cibo e cultura.

Numerosi infatti saranno gli appuntamenti proposti nella tre giorni, dalle visite guidate, alle estemporanee di pittura, al villaggio artigianale, alle degustazioni di prodotti tipici, alle numerose esibizioni live di complessi e band del panorama siciliano.

La manifestazione avrà il suo culmine il 14 agosto, giorno in cui di potrà degustare la tipica Vastedda Fritta, proposta quest’anno in più varianti.

Partecipazione gratuita (3 euro ticket degustazione

Domenica 12 Agosto

Dalle 11 in poi

I vicoli del centro storico si trasformeranno in piccoli laboratori artistici, ospitando l’estemporanea di pittura ‘Le porte di Gaetano Ventimiglia‘, che vedrà protagonisti talenti siciliani, giovani e meno giovani, le cui opere verranno esposte durante i giorni della sagra e successivamente acquisite ed esposte.

Alle 22 tutti – piazza Mulinello

Il concerto dei Tartamellas, band palermitana capace di riproporre le atmosfere anni ’50 con un repertorio musicale che spazia dal rockabilly allo swing fino al blues.

Lunedì 13 Agosto

A partire dalle 19 – nel Belvedere di piazza Scala

La suggestione del concerto al tramonto per sitar indiano e baglama, eseguito da Riky Ragusa e Davide Lopes, caratterizzerà il secondo giorno della Sagra.

Alle 22 – piazza Mulinello

Il concerto della Crawlers blues band, che allieterà il pubblico con un concerto di blues texano, mix di generi che vanno dal rock al boogie woogie fino allo swing.

Martedi 14 Agosto

A partire dalle 17 – piazza Scala

Le degustazioni di vastedda fritta, la tradizionale pastella di Gratteri condita che potrete mangiare a volontà, magari con i cuori riscaldati dalla musica popolare siciliane degli Amuri di terra, musicisti che si esibiranno in una performance itinerante per le vie del paese.

Dalle 22 fino e fino a tarda notte – piazza Mulinello

Il concerto del calabrese Antonio Grosso, che porterà a Gratteri tutti i ritmi del mondo, con sound popolari provenienti dai cinque i continenti.

(Per partecipare alla visita guidata è necessario prenotare al numero 3282662993)
(Per partecipare gratuitamente all’estemporanea chiamando sempre il 3282662993 o contattando su facebook “sagra della vastedda fritta di Gratteri”).

Per info: www.gratteri.org

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Rimani aggiornato con la cultura...

12,050FansLike
478FollowersSegui
567FollowersSegui
Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Caponata di carciofi

I carciofi sono ortaggi molto apprezzati e usati nella cucina siciliana. La Caponata di carciofi è una variante invernale della conosciutissima Caponata di melanzane...

La Chimica Arenella, storia di un’eccellenza perduta

Il nome di Chimica Arenella forse non dirà niente ai più giovani, mentre qualcuno forse ne ricorderà le vicende passate, purtroppo molto spesso costituite...

La chiesa nascosta sotto la Cappella Palatina

Dentro il Palazzo dei Normanni, fiore all’occhiello di Palermo, si trova la semi sconosciuta Chiesa di Santa Maria delle Grazie, spesso impropriamente scambiata per...

Cassata siciliana al forno

La cassata siciliana al forno è un dolce buonissimo di pasta frolla che racchiude un ripieno cremoso di ricotta di pecora e gocce di cioccolato fondente, una variante della...

Da dove viene il termine Locco?

Dopo aver analizzato le origini del termine Babbasone, andiamo a ricercare le origini di un altro aggettivo molto popolare a Palermo. Locco è un...

Pasta con tonno e mollica tostata

La pasta con tonno e mollica tostata è un primo piatto buonissimo, facile ed economico. Un classico primo piatto da fare velocemente, quando arrivate...