Piazza Marchese di Regalmici

La piazza Marchese di Regalmici si trova all’incrocio tra le vie Mariano Stabile e Ruggero Settimo.

La piazza è meglio conosciuta come i “Quattro canti di campagna”, per distinguerla da piazza Vigliena, detta anche i “Quattro canti di città” o semplicemente “Quattro canti”. È intitolata ad Antonio La Grua e Talamanca, marchese di Regalmici e principe di Carini, che ne sostenne la realizzazione.
Fu un pretore benemerito ed attivissimo nella gestione della città, svolgendo il suo lavoro talmente bene da essere rieletto per tre anni consecutivi (1777-80), episodio straordinario per quell’epoca. Restaurò numerose fontane pubbliche, completò la costruzione del “Ponte di mare” sulla foce dell’Oreto, ultimò la lastricatura della via Toledo (il nome del Cassaro in quegli anni), promosse l’impianto della Villa Giulia e fece costruire molte nuove strade suburbane dando così un notevole contributo alla nuova concezione urbanistica di Palermo.
Tra queste nuove strade, due furono commissionate all’architetto del Senato Nicolò Palma. Queste dovevano unire Porta Maqueda con il piano di S. Oliva (lo “stradone fuori Porta Maqueda” oggi noto come via Ruggero Settimo) e il piano di S. Francesco di Paola con il mare (lo “stradone di Ventimiglia” o “dei Capacioti”, oggi via Mariano Stabile). Queste due strade, a quei tempi in aperta campagna, dovevano viaggiare perpendicolarmente ed incontrarsi in una piazzetta, allestita con panche di pietra che permettessero ai viaggiatori di riposarsi prima di proseguire il loro cammino, dato che la nuova via che proseguiva oltre Porta Maqueda, era d’importanza strategica per tutti i nobili in cammino verso le loro case di villeggiatura nella Piana dei Colli.

Oltre a queste due, si deve al Regalmici anche la costruzione di una terza strada che proseguisse diagonalmente dal piano di S. Oliva (Piazza Politeama) fino al non più esistente Borgo di S. Lucia, presso il piano dell’Ucciardone. Questa strada, oggi è nota come via Domenico Scinà.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.