Via Giuseppe l’Innografo

Autore:

Categoria:

13,528FansLike
478FollowersSegui
576FollowersSegui

Samuele Schirò firma 2

La via Giuseppe l’innografo va dalla via Adolfo Holm alla via Jacopo Mostacci.

Poeta e santo, Giuseppe l’Innografo è noto soprattutto per il gran numero di inni sacri da lui composti (circa un migliaio), che gli valsero il suo soprannome. Nacque in Sicilia, probabilmente a Siracusa, intorno all’816 e morì a Costantinopoli nel 886. Costretto a fuggire dalla Sicilia occupata dagli Arabi, si rifugiò con la madre nel Peloponneso e poi a Tessalonica, dove si fece monaco nel monastero di Latomi. Insieme a S. Gregorio Decapolita si recò a Bisanzio, dove venne incaricato di una missione a Roma, presso il papa, per cercare di ottenere un appoggio nella lotta contro gli iconoclasti. Tale incontro, però, non ebbe mai luogo. Durante il viaggio la sua nave cadde in mano ai pirati arabi e lui fu condotto a Creta e venduto come schiavo.
Una volta liberato tornò a Bisanzio, dove fece costruire una chiesa dedicata a S. Bartolomeo e a S. Gregorio Decapolita, suo amico.
A causa di forti contrasti con l’imperatore e con il patriarca Fozio, fu di nuovo costretto ad esiliare per un periodo. Poté infine tornare nella capitale, dove Basilio I il Macedone lo nominò “scevofilace” di S. Sofia e rappresentante del patriarca Ignazio.

[mappress mapid=”257″]

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

La storia della manna in Sicilia

La storia della manna in Sicilia ha radici molto antiche, risalgono probabilmente agli arabi che importarono nella "terra del sole" i frassini da manna,...

Villa Trabia

Com'è abbastanza noto, sin dal XVII secolo presso l'aristocrazia siciliana, che possedeva già sontuosi palazzi a Palermo, si era affermata la consuetudine di costruire...

Bonus cultura: una guida per aiutare i diciottenni a capire come utilizzarlo

Come usare il bonus Cultura 18app? È un'iniziativa del Ministero per i giovani ed è dedicata a promuovere la cultura! Se sei nato nel 2002 e...

Chiesa del Carmine: dentro il cuore di Ballarò

Quante volte, da ragazzo, sono passato davanti al portone della chiesa del Carmine senza accorgermi della sua esistenza? Gli anni della prima adolescenza, quando...

L’urna con le ossa di Santa Rosalia

Fra qualche giorno ricorrerà il 397° festino della nostra amatissima patrona Santa Rosalia, ma anche quest’anno ci toccherà rinunciare alla sfilata del carro trionfale...

Rosalia Sinibaldi “la Santuzza”, Signora di Palermo

Rosalia Sinibaldi non è soltanto un’immagine ritratta in uno dei quadri presenti all’interno della Galleria Regionale di Palazzo Abatellis, né una rappresentazione lapidea che...