Via Giuseppe l’Innografo

Autore:

Categoria:

16,020FansLike
478FollowersSegui
596FollowersSegui

Samuele Schirò firma 2

La via Giuseppe l’innografo va dalla via Adolfo Holm alla via Jacopo Mostacci.

Poeta e santo, Giuseppe l’Innografo è noto soprattutto per il gran numero di inni sacri da lui composti (circa un migliaio), che gli valsero il suo soprannome. Nacque in Sicilia, probabilmente a Siracusa, intorno all’816 e morì a Costantinopoli nel 886. Costretto a fuggire dalla Sicilia occupata dagli Arabi, si rifugiò con la madre nel Peloponneso e poi a Tessalonica, dove si fece monaco nel monastero di Latomi. Insieme a S. Gregorio Decapolita si recò a Bisanzio, dove venne incaricato di una missione a Roma, presso il papa, per cercare di ottenere un appoggio nella lotta contro gli iconoclasti. Tale incontro, però, non ebbe mai luogo. Durante il viaggio la sua nave cadde in mano ai pirati arabi e lui fu condotto a Creta e venduto come schiavo.
Una volta liberato tornò a Bisanzio, dove fece costruire una chiesa dedicata a S. Bartolomeo e a S. Gregorio Decapolita, suo amico.
A causa di forti contrasti con l’imperatore e con il patriarca Fozio, fu di nuovo costretto ad esiliare per un periodo. Poté infine tornare nella capitale, dove Basilio I il Macedone lo nominò “scevofilace” di S. Sofia e rappresentante del patriarca Ignazio.

[mappress mapid=”257″]

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Il Parfait di mandorla

Il "Parfait di mandorle" è un semifreddo tipico siciliano e addirittura  palermitano. A base di uova, panna e mandorle, il parfait viene decorato da una incantevole colata di...

Villa Branciforti di Butera a Bagheria

STORIA                   Don Giuseppe Branciforti, principe di Pietraperzia e conte di Raccuja, deputato del regno, già pretore di Palermo ed esponente di uno dei maggiori casati...

Piazza Enrico D’Orleans

La piazza D’Orleans si trova tra il vicolo omonimo, piazza della Pinta, piazza Indipendenza e corso Re Ruggero. È intitolata ad Enrico Eugenio d’Orleans, duca...

L’ Edicola della Fonte dell’Averinga

Oggi vi voglio portare, cari amici lettori di "Palermoviva", a scoprire la storia di un luogo di notevole importanza storico-culturale, ma purtroppo quasi sconosciuto ai...

Museo di Palazzo Mirto

Palazzo Mirto è un meraviglioso museo che si offre ai visitatori come un prezioso informatore sul “modus vivendi” cioè le abitudini e lo stile...

Via Cloe

La via Cloe va dal viale Galatea alla via Saline. Cloe (che in greco significa “verde germoglio”) è il soprannome di Demetra, dea greca protettrice...