Via Giuseppina Turrisi Colonna

Autore:

Categoria:

15,943FansLike
478FollowersSegui
580FollowersSegui

Samu miniatura_1

La via Turrisi Colonna va dalla via principe di Villafranca alla via Malaspina.

Giuseppina Turrisi Colonna fu una poetessa, nata a Palermo nel 1822 e morta nel 1848. Era figlia di Mauro Turrisi, barone di Bonvicino e di Emilia Colonna, discendente del nobile casato romano. Giuseppina fu per pochi mesi moglie del letterato Giuseppe De Spuches, che morì molto giovane.
Le sue poesie sono semplici, chiare e spontanee. A 16 anni scrisse “Le Rimembranze” e successivamente “L’Inno a San Michele” e “L’Inno a San Pietro”. Tra le sue odi ve ne sono alcune dal carattere patriottico, come “Il sepolcro di Corradino” e “La granduchessa Olga”. Per le sue poesie Giuseppina Turrisi Colonna si ispirava all’inglese Byron, di cui si professava grande ammiratrice.
Il 17 febbraio 1848, tre giorni dopo aver dato alla luce la sua prima figlia, morta però dopo poche ore, l’aneurisma al cuore di cui soffriva da anni la uccise, a soli 25 anni.
Insieme a sua sorella Anna, pittrice, è ricordata sulla facciata del palazzo in cui viveva, sul Cassaro. Un monumento funebre ad opera di Valerio Villareale la immortala nella chiesa di S. Domenico.

[mappress mapid=”369″]

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Samuele Schirò
Samuele Schirò
Direttore responsabile, redattore e fotografo di Palermoviva. Amo Palermo per la sua storia e cultura millenaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Come partecipare al X Premio Nazionale di Poesia “L’arte in versi”

Ancora due mesi per partecipare al X Premio Nazionale di Poesia “L’arte in versi” Ci sono ancora due mesi di tempo per aderire alla decima...

Villa Branciforti di Butera a Bagheria

STORIA                   Don Giuseppe Branciforti, principe di Pietraperzia e conte di Raccuja, deputato del regno, già pretore di Palermo ed esponente di uno dei maggiori casati...

Il giardino della Cuncuma a Palermo

Forse oggi è una rarità poter ascoltare la parola Cuncuma in un discorso comune tra le nuove generazioni, giocoforza la lentissima ma inesorabile scomparsa...

Carusi, addevi e picciriddi: i bambini in Sicilia

Sono molti i modi in cui chiamiamo i bambini in Sicilia. Dipende dalle diverse province dell’isola dove il termine bambino cambia, pur mantenendo lo...

La Sala delle Donne

A Palermo in passato non erano molti i luoghi pubblici dedicati solo alle donne. Eppure pochi sanno che ve ne era uno in particolare...

Jack Churchill: L’ufficiale che sbarcò in Sicilia con arco e spada

Che qualcuno sia sbarcato in Sicilia armato di spada, arco lungo e frecce, non è certo una novità nella storia millenaria della nostra isola....