Vicolo Infermeria dei Cappuccini

Autore:

Categoria:

Samu miniatura_1

Il vicolo Infermeria dei Cappuccini va dalla via Matteo Sclafani ai vicoli dello Zingaro e S. Tommaso dei Greci.

Per ovviare ai disagi dovuti alla distanza del loro convento dalla città antica, i Cappuccini nel 1546 costruirono un’infermeria nella strada dell’ospedale (oggi via Pietro Novelli), nella quale soccorrevano gli infermi e trovavano ricovero i confrati. Nel 1622 tutta l’infermeria si spostò in questa strada e fu collegata all’Ospedale Grande mediante un cavalcavia ancora oggi esistente.
L’infermeria fu abolita nel 1866, con la legge della soppressione degli ordini religiosi. L’edificio rimase parzialmente inutilizzato e nel 1943 fu seriamente danneggiato dai bombardamenti aerei. Nel dopoguerra un restauro lo rese di nuovo utilizzabile ed i suoi locali furono trasformati in alloggi per anziani della casa di riposo “San Francesco d’Assisi”, a lungo gestita proprio dai Padri Cappuccini.

[mappress mapid=”287″]

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Rimani aggiornato con la cultura...

10,937FansLike
478FollowersSegui
553FollowersSegui
Samuele Schirò
Samuele Schirò
Direttore responsabile, redattore e fotografo di Palermoviva. Amo Palermo per la sua storia e cultura millenaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

I tetti della Cattedrale di Palermo

Da una porta, all'interno della Cattedrale di Palermo, si accede ad una scala  un po' scialba, come di una vecchia casa, che ti immette...

Quando nacquero i primi giornali a Palermo?

Il primo numero del Giornale di Sicilia fu pubblicato il 7 giugno 1860 con la testata “Giornale Officiale di Sicilia” sotto la direzione di...

Il Santo Nero patrono di Palermo

Benedetto da San Fratello, noto soprattutto come San Benedetto il Moro, è uno dei patroni della città di Palermo. Ecco la sua storia straordinaria. Percorrendo...

Monte Pellegrino

Ho voluto iniziare la descrizione del monte Pellegrino con queste belle parole tratte dal libro "Viaggio in Sicilia" di Bernard Berenson del 1957, perché...

La scuola di una volta

Chiariamo subito che non si tratta degli anni 30 o 40, quando ancora si usavano penna e calamaio, anche se i banchi della scuola...

Il prezioso archivio dell’Architetto Salvatore Cardella

È in fase di riordino un prezioso fondo privato di notevole valore storico artistico: l’archivio del Prof. Arch. Salvatore Cardella (Caltanissetta 24/06/1896 – Palermo...