Via Cristoforo Scobar

Autore:

Categoria:

13,528FansLike
478FollowersSegui
580FollowersSegui

Samu-miniatura_1-640x90

La via Scobar va dalla via Lancia di Brolo al viale della Regione Siciliana N.O.

La strada è intitolata al canonico e umanista andaluso Cristoforo de Escobar, nato nel 1460 e morto a Siracusa nel 1526. Assunto il nome di Lucio Cristoforo, secondo i gusti umanistici del tempo, Scobar studiò a Messina presso la scuola di greco di Costantino Lascaris. Nominato canonico, si stabilì in un primo momento ad Agrigento, per poi trasferirsi definitivamente a Siracusa, dove aprì una scuola di Latino intorno al 1515.
Scrisse diverse opere sulla grammatica e su altri argomenti, tra cui spicca un importantissimo dizionario trilingue (Siciliano – Latino – Spagnolo), del 1519, che conteneva oltre 3000 voci dialettali e che fu, per lungo tempo, un’opera unica nel suo genere.

[mappress mapid=”173″]

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Samuele Schirò
Samuele Schirò
Direttore responsabile, redattore e fotografo di Palermoviva. Amo Palermo per la sua storia e cultura millenaria.

3 COMMENTI

  1. Perchè nella toponomastica ufficiale del Comune di Palermo e, quindi, sui documenti d’identità è indicato il nome CRISTOFARO e non CRISTOFORO?

    • Il nome Cristofaro è una variante di Cristoforo, più corretto. Vengono usati indifferentemente. Deriva dal greco Χριστοφορος (Christophoros), cioè Χριστός (Christós, “Cristo”) e φέρω (phérō, “portare”), e significa quindi “portatore di Cristo”, “colui che porta Cristo nel proprio cuore.

Rispondi a Angelo Vassallo Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Il primo festival nazionale sul turismo responsabile approda a Palermo

DAL 17 AL 19 SETTEMBRE SI SCOPRONO LUOGHI E CULTURE SUL TEMA CENTRALE DEL "DIRITTO DI RESPIRARE"IT.A.CA’ è il primo festival nazionale sul turismo...

Comu rissi l’anticu: l’origine dei detti popolari a Palermo

Mio padre diceva: "comu rissi l'anticu..." quando citava uno dei suoi detti popolari, ma chi fosse questo fantomatico saggio non l'ha mai saputo spiegare....

La (vera) storia delle Teste di Moro

Le cosiddette Teste di Moro sono uno dei pezzi più popolari tra le ceramiche Siciliane. Dalle origini antichissime, questi caratteristici vasi raffigurano tipicamente la...

5 chiese nascoste e bellissime di Palermo

Quando si parla delle chiese più belle di Palermo, subito ci vengono in mente alcuni degli edifici più famosi della città, come ad esempio...

Vaccinazioni anti Covid in farmacia: ecco dove e come prenotarsi

Palermo 30 settembre 2021. Parte oggi la campagna di Vaccinazione anti covid nelle farmacie della Provincia di Palermo.L'ennesima agevolazione per incrementare i numeri delle...

‘Mpanatigghi: i dolci siciliani a base di carne

I cultori della gastronomia siciliana sapranno già che in Sicilia, soprattutto nell’area di Modica, esistono dei curiosi dolci chiamati ‘mpanatigghi o impanatigghi, costituiti da...