Corso dei Mille

Autore:

Categoria:

15,943FansLike
478FollowersSegui
580FollowersSegui

Samuele Schirò firma 2

Il corso dei Mille va dalle vie Garibaldi e Milano fino alla via Giardina.

La denominazione attuale risale al 1968, quando si decise di unificare sotto lo stesso nome 18 diversi tratti di strada che insieme formavano il percorso odierno. Questi tratti erano Montesanto, Serraglio Vecchio, Buonriposo, S. Giovanni dei Lebbrosi, Capomaestro, Settecannoli, Torrelunga, Cappello, Allegra, Roccella, Coglitore, Compagnone, Guarnaschelli, Regia Corte, Favara, Balate, Croceverde e Giardina.
La nuova denominazione è stata data in onore dei garibaldini che, nella notte tra il 26 e 27 maggio 1860, percorsero effettivamente questa strada nella loro marcia verso Palermo ed il loro ingresso in città attraverso la Porta di Termini.
Il nome ufficiale dell’armata, formata da 1088 elementi, era “Cacciatori delle Alpi”. Si trattava di soldati provenienti da tutta Italia, di cui solo 43 erano siciliani. La provincia che invece fornì il maggiore apporto di uomini, fu Bergamo (190 uomini), che da allora fu anche conosciuta come “La città dei Mille”.
Alla spedizione, partita da Quarto nella notte tra il 5 e il 6 maggio 1860, si unirono in Sicilia circa 4000 “picciotti”, che per tutta risposta furono chiamati “Cacciatori dell’Etna” dal loro comandante Giuseppe La Masa. Gli storici concordano che, senza il loro massiccio intervento, difficilmente l’impresa di Garibaldi sarebbe riuscita.

[mappress mapid=”391″]

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Samuele Schirò
Samuele Schirò
Direttore responsabile, redattore e fotografo di Palermoviva. Amo Palermo per la sua storia e cultura millenaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Come partecipare al X Premio Nazionale di Poesia “L’arte in versi”

Ancora due mesi per partecipare al X Premio Nazionale di Poesia “L’arte in versi” Ci sono ancora due mesi di tempo per aderire alla decima...

Villa Branciforti di Butera a Bagheria

STORIA                   Don Giuseppe Branciforti, principe di Pietraperzia e conte di Raccuja, deputato del regno, già pretore di Palermo ed esponente di uno dei maggiori casati...

Il giardino della Cuncuma a Palermo

Forse oggi è una rarità poter ascoltare la parola Cuncuma in un discorso comune tra le nuove generazioni, giocoforza la lentissima ma inesorabile scomparsa...

Carusi, addevi e picciriddi: i bambini in Sicilia

Sono molti i modi in cui chiamiamo i bambini in Sicilia. Dipende dalle diverse province dell’isola dove il termine bambino cambia, pur mantenendo lo...

La Sala delle Donne

A Palermo in passato non erano molti i luoghi pubblici dedicati solo alle donne. Eppure pochi sanno che ve ne era uno in particolare...

Jack Churchill: L’ufficiale che sbarcò in Sicilia con arco e spada

Che qualcuno sia sbarcato in Sicilia armato di spada, arco lungo e frecce, non è certo una novità nella storia millenaria della nostra isola....