Vincitori Concorso Palermo Arabian Horses Cup

Autore:

Categoria:

13,528FansLike
478FollowersSegui
576FollowersSegui

vincitrice sicilia cupCon lo svolgimento dei campionati finali, si è concluso ieri pomeriggio, al Parco della Favorita di Palermo,  il trofeo “Palermo Arabian Horses Cup”, concorso di morfologia  (cat. B- ECAHO) a cui hanno preso parte 127 cavalli di razza araba allevati in Italia e all’estero ( Germania, USA, Malta, Paesi Arabi ecc.).  La manifestazione, prima tappa del circuito stagionale 2016 promosso dall’Associazione Nazionale Italiana Cavallo Arabo (ANICA), è stata  organizzata  dall’Associazione “Gruppo Equestre Monte Erice”, con il patrocinio del Comune e della Presidenza del Consiglio Comunale di Palermo.

I vincitori della categorie in gara.

Per gli stalloni, si è classificato al primo posto il cavallo numero 106 GRAND VEZEER, nato nel 2007 negli Stati Uniti d’America, di proprietà della azienda agricola Arabian Ispirations di Cortona ( Arezzo). Prima classificata tra le fattrici la n. 85 PS SHADY EL SHAMS, nata in Italia nel 2007,  proveniente dall’allevamento Mg Arabians SNC di Roccamena (Palermo). Medaglia d’oro, per la categoria puledre, alla n. 29 PS JUBILEE, nata nel 2014 negli USA, di proprietà di Tonino Marinello ( Crotone- Calabria); per i puledri ha vinto l’esemplare numero 69 ENGULO EEA, nato negli USA nel 2013, di proprietà di Giuseppe Fontanella (Caserta – Campania) . Premiati anche i puledri e le puledre di un anno di età ( cat. yearlings); primo posto per il n. 41 DANDI MPE, proveniente dall’Umbria, e per la n. 5 AG NOBEL ILIADE, proveniente dalla Calabria.

Al termine dei campionati di morfologia è stato disputato il trofeo Siciliy Cup riservato ai cavalli nati e allevati in Sicilia: per le femmine, ha vinto la puledra n. 32 DAFNE, nata nel 2014 nell’azienda Aretusa Arabians Team di Giuseppe Palumbo (Siracusa); per i maschi, la medaglia d’oro è andata  al puledro n.43 BRANDON BG, nato nel 2015, di proprietà di Giuseppe Busellini di Altofonte (Palermo).

Nell’ambito delle due giornate di gare inoltre si sono svolti l’Egyptian Event, dedicato ai purosangue arabi Straight Egyptian, la razza araba più pura in assoluto, e la Liberty Class con l’esibizione dei cavalli senza conduttore.

I risultati completi si possono visionare su www.tuttoshow.it oppure sul sito www.anica.org

“Sono molto soddisfatto- ha dichiarato Antonio Culcasi, organizzatore della manifestazione-, dopo 5 anni a Trapani ed un anno a San Vito Lo Capo, essere approdato nel capoluogo di regione siciliano è stato per me motivo di grande orgoglio. La risposta di un numero così elevato di allevatori, l’elevata qualità dei cavalli, la presenza di tanti spettatori e la straordinaria accoglienza che abbiamo ricevuto ci hanno ripagato del lavoro di questi mesi. Ringrazio il sindaco Leoluca Orlando, il presidente del Consiglio Comunale Salvatore Orlando e tutta l’amministrazione comunale per aver voluto riportare questo tipo di show a Palermo, in una splendida struttura quale è il campo di salto ad ostacoli del Parco della Favorita”.

La giuria del concorso era composta da: Maurizio Pavone (Italia), Ann Norden (Svizzera), Manfred Hain ( Germania), Abbas Raouf ( Egitto), Sanati Soheil (Iran). Ring Master: Amadio Sparapan . Commissione disciplinare: Roberto Ceccheroni, Marco Capelli, Giuseppe Fantauzzo. Speaker: Laura Mascagna. Segreteria: Federica Culcasi. I giudici hanno assegnato un punteggio da  0 a 20 punti per “tipo”, testa e collo, dorso e armonia, arti, movimento, con il mezzo punto.

Le due giornate di gare sono state trasmesse in diretta streaming sui siti internet www.trapaniarabianhorsescup.altervista.org e www.tvio.it registrando 4300 contatti.

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

La storia della manna in Sicilia

La storia della manna in Sicilia ha radici molto antiche, risalgono probabilmente agli arabi che importarono nella "terra del sole" i frassini da manna,...

Villa Trabia

Com'è abbastanza noto, sin dal XVII secolo presso l'aristocrazia siciliana, che possedeva già sontuosi palazzi a Palermo, si era affermata la consuetudine di costruire...

Bonus cultura: una guida per aiutare i diciottenni a capire come utilizzarlo

Come usare il bonus Cultura 18app? È un'iniziativa del Ministero per i giovani ed è dedicata a promuovere la cultura! Se sei nato nel 2002 e...

Chiesa del Carmine: dentro il cuore di Ballarò

Quante volte, da ragazzo, sono passato davanti al portone della chiesa del Carmine senza accorgermi della sua esistenza? Gli anni della prima adolescenza, quando...

L’urna con le ossa di Santa Rosalia

Fra qualche giorno ricorrerà il 397° festino della nostra amatissima patrona Santa Rosalia, ma anche quest’anno ci toccherà rinunciare alla sfilata del carro trionfale...

Rosalia Sinibaldi “la Santuzza”, Signora di Palermo

Rosalia Sinibaldi non è soltanto un’immagine ritratta in uno dei quadri presenti all’interno della Galleria Regionale di Palazzo Abatellis, né una rappresentazione lapidea che...