Zamparini forever

Autore:

Categoria:

zampariniDopo l’ennesimo cambio di allenatore, ecco riemergere le solite polemiche sulla facile crudeltà del nostro Presidente a silurare i collaboratori indesiderati. Diventa addirittura fastidioso lo “sfottò” dei vari giornalisti sportivi che sorridono commentando i suoi esoneri.
Quello che è triste è l’atteggiamento di molti tifosi piuttosto miopi sull’operato del nostro Presidente Zamparini. “La squadra è scarsa, il patrimonio dei giocatori è insoddisfacente, Zamparini ha sbagliato la campagna acquisti, pensa solo alle sue tasche…” e baggianate di questo genere.
Forse abbiamo dimenticato, o vogliamo illuderci, che quella del calcio è una industria vera e propria: si fanno i conti con gli introiti, le spese, il bilancio. La Federazione vuole vederci chiaro, vuole i conti a posto, pena penalizzazioni, retrocessioni, cancellazione.
Lo abbiamo dimenticato. L’attaccamento alla maglia, il “cuore rosanero” è solo una utopia nostalgica che solo i tifosi possono vivere. Chi governa nel calcio deve fare altri calcoli.
Benedetto quando è venuto Zamparini!
Non è un santo. Non è un tifoso idealista, non è palermitano e neppure siciliano: è un imprenditore. Un imprenditore oculato e intelligente, però, e perché no, magari è solo facciata, ma un imprenditore ricco che ha mantenuto una certa semplicità. E questo mi piace. E per di più ha una dote meravigliosa e pericolosa: dice spesso quello che pensa senza giri di parole, senza eufemismi, senza mezzi termini.
Questo a qualcuno dispiace, il suo punto di vista può essere discutibile, ma è suo, e merita tutto il rispetto.
Iachini è stato un bravo allenatore per il Palermo. D’accordo. Ci ha portati in serie A e dobbiamo ringraziarlo, però dalla metà del girone di ritorno dello scorso campionato (con Dybala e tutti gli altri) il Palermo ha smesso di giocare al calcio e così ha continuato. Non sarà colpa dell’allenatore, forse, però qualcosa bisognava pur fare.
Mi è piaciuta la schiettezza del Presidente quando ha spiegato pubblicamente le ragioni dell’esonero: mi sono sembrate ineccepibili.
E adesso, col nuovo allenatore, continuiamo la nostra avventura in serie A. Non vinceremo scudetti, non andremo in Champions League e neppure in Europa League, ma chi se ne frega!
Però almeno speriamo di divertirci.
Grazie a Zamparini il Palermo ha vissuto 10 stagioni in serie A, ci ha fatto sognare, ci ha fatto trepidare, ci ha fatto incazzare a volte, però è stato bello. Quante soddisfazioni calcistiche ci siamo godute? Prima solo campionati stentati nelle categorie minori, un calcio davvero provinciale.
Zamparini è vulcanico e pazzotico con gli allenatori? Meraviglioso! Viva il nostro Presidente.
Speriamo solo che non molli e che continui a credere in questo progetto per lui finanziario, per noi tifosi un sogno che continua.
Zamparini forever dunque e forza Palermo.

Foto by mediagol.it

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Rimani aggiornato con la cultura...

12,163FansLike
478FollowersSegui
567FollowersSegui
Saverio Schirò
Saverio Schiròhttps://gruppo3millennio.altervista.org/
Staff member. Appassionato di Arte e Teologia e di tutto ciò che è espressione della genialità umana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Emergenza freddo! Attivo nuovo numero telefonico per aiutare i senzatetto della città

Emergenza freddo! Per i cittadini che volessero segnalare la presenza di persone senza dimora che necessitano di assistenza, è sempre attivo h24 il numero della...

La storia del traffico a Palermo

Il traffico a Palermo è sempre stato una “piaga terribile”, per citare un famoso film di Roberto Benigni. Sebbene oggi la situazione del centro...

Bonus Luce – Gas – Acqua

Dal 1° gennaio 2021 i bonus sociali per disagio economico sono riconosciuti automaticamente ai cittadini/nuclei familiari che ne hanno diritto, senza che questi debbano...

Caponata di carciofi

I carciofi sono ortaggi molto apprezzati e usati nella cucina siciliana. La Caponata di carciofi è una variante invernale della conosciutissima Caponata di melanzane...

La Chimica Arenella, storia di un’eccellenza perduta

Il nome di Chimica Arenella forse non dirà niente ai più giovani, mentre qualcuno forse ne ricorderà le vicende passate, purtroppo molto spesso costituite...

La chiesa nascosta sotto la Cappella Palatina

Dentro il Palazzo dei Normanni, fiore all’occhiello di Palermo, si trova la semi sconosciuta Chiesa di Santa Maria delle Grazie, spesso impropriamente scambiata per...