L’Epifania a Piana degli Albanesi

6 gennaio
Il 6 gennaio, festa della Teofania, presso la fontana dei “Tre Cannoli“, il vescovo e i sacerdoti dopo aver celebrato in cattedrale la liturgia eucaristica rievocano al canto Në Jordan” la discesa dello Spirito Santo nel Giordano il giorno del battesimo di Cristo, nel rito della benedizione delle acque.
Il Vescovo immerge nell’acqua della fontana per tre volte la croce, reggendo con l’altra mano il candelabro a tre ceri e un rametto di ruta. Alla fine della cerimonia una simbolica colomba viene fatta scendere dal tetto dell’antistante chiesa della Santissima Maria Odigitrìa.
E’ questa una delle feste più sentite, in quanto nella Tradizione della Chiesa Greca in questo giorno, oltre alla consueta Divina Liturgia (Messa) è prevista anche la Grande Benedizione delle Acque.
Questa celebrazione, si svolge nella piazza centrale del paese ove, il Vescovo, o chi per lui, procede alla benedizione delle Acque, il celebrante, con una mano tiene il candelabro a tre ceri e un rametto di ruta, e con l’altra immerge per tre volte una croce nell’acqua che sgorga della monumentale fontana dei Tre Cannoli. Alla fine del rito sacro, viene fatta scendere dalla terrazza della Chiesa della Madonna Odigitria, una colomba bianca sulla fontana ad immagine del racconto evangelico che narra della discesa dello Spirito Santo su Gesù mentre usciva dal Giordano




Data

02 Gen 2020
Expired!

Ora

08:00 - 18:00

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here