‘a Casazza rappresentazione della Passione di Cristo a Gangi

Autore:

Categoria:

aCasazza201528 – 29 Marzo 2015
In occasione della festa delle Palme, presso quel fantastico palcoscenico costituito dal Calvario e dagli spazi adiacenti la chiesa di Santa Maria di Gesù (con all’interno le splendide statue lignee del Quattrocchi) e la torre campanaria del ‘500. Saranno presentati due spettacoli a sera, uno alle 20.00, l’altro alle 22.00. In circa un’ora, sintetizzati in un prologo e cinque parti per complessivi 29 quadri, saranno presentati in una vera e propria piece teatrale alcuni dei momenti più significativi della vita e della morte di Gesù di Nazareth.
Lo spettatore sarà dentro la scena e potrà seguire il tutto come in un film.
La “Casazza” rappresentazione sacra. I suoi contenuti vanno dal Vecchio al Nuovo testamento e, in particolare, agli eventi che caratterizzano la Settimana Santa e perciò la passione e morte di Gesù Cristo. La “Casazza” non appartiene, nonostante la ricchezza culturale, alla tradizione gangitana, ma è entrata ugualmente nella memoria collettiva da quando, nel lontano 1956, essa fu rappresentata da una “compagnia” venuta da fuori che i racconti dei testimoni dicono provenire da Bompietro. Sempre i racconti parlano, commossi, di un grande spettacolo, realizzato su palco, lì, proprio davanti al nostro Calvario. Non ci si ricorda del nome della compagnia, ma quell’evento, in ogni caso, è rimasto impresso in maniera indelebile nelle menti di molti ed è stato tramandato come una preziosa eredità. Esso ha accompagnato i non più giovani per decenni nella speranza che potesse essere riproposto e rinnovasse in loro quei momenti di stupore e commozione. Per rivederlo sarebbero dovuti passare ben più di cinquanta anni. Nel 2009, infatti, sono stati i ragazzi della Scuola Media a cimentarsi, con curiosità e coraggio, nella rappresentazione di un testo della “Casazza”. Anche quello è stato un grande spettacolo, fatto con pochi mezzi, ma non per questo meno ricco, meno sorprendente, e capace di reggere il confronto sia con la memoria dei non più giovani sia con l’aspettativa dei più giovani.

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Quelle curiose vie di Palermo

Tra le vie di Palermo ce ne sono alcune dai nomi piuttosto curiosi, che spingono i passanti ad interrogarsi sul loro effettivo significato.Vediamone alcuni...

Taglierini alla parchitana

Ingredienti per i taglierini 500 gr di farina di semola di grano duro 4 uova 1 cucchiaio di olio d’oliva per il sugo 1 cipolla 1 spicchio d’aglio olio mezzo bicchiere di vino 50...

Via Scannaserpe

La via Scannaserpe è una traversa della via Resuttana. Scannaserpe è il nome della zona, che anticamente era occupata dal vastissimo “fondo Scannaserpi”, così denominato...

Pollo “aggrassato” con patate alla siciliana

Il pollo "aggrassato" o in tegame è un piatto tradizionale della cucina siciliana, un piatto ricco e saporito, inconfondibile per il suo incantevole profumo. La...

Via S. Agostino

La via S. Agostino va dalla via Maqueda alle vie Porta Carini e Beati Paoli e alla piazza del Capo. La via stretta e tortuosa,...

La figlia del Principe Arabo

Andando in giro per Palermo, specie nelle zone del centro storico o vicino alla stazione centrale, si può notare come la città sia diventata...