App di dating, boom in Sicilia e sopratutto a Palermo

Autore:

Categoria:

Aiutaci a far crescere la pagina con un semplice clic sul pulsante...Grazie

22,437FansLike
1,078FollowersSegui
633FollowersSegui

In tutto il mondo, smartphone e computer, ma sopratutto internet, hanno rivoluzionato la vita di tutti i giorni. Sono tanti i settori che sono stati radicalmente cambiati da questa evoluzioni hi-tech e ,tra gli altri, c’è anche quello della comunicazione, così come quello dell’intrattenimento.

In modo particolare, il mondo del dating e degli appuntamenti, rispetto a qualche decennio fa, ha cambiato completamente modo di comunicare. Le ultime indagini a riguardo lo mettono in evidenza: in tutto il mondo si è registrato un vero e proprio boom nell’uso di app di dating online e anche l’Italia, da questo punto di vista, non fa eccezione, con la Sicilia che sembra più avanti rispetto a tante altre regioni. Come è stato svelato sul blog L’insider, tra l’altro, le app dedicate al mondo degli incontri sono sempre di più e offrono tante funzionalità decisamente variegate.

Le app più scaricate in Italia

Ci sono alcune app che hanno avuto un successo impressionante in Italia: tra le altre, troviamo Badoo, Tinder e Love. Sono i più giovani a usare queste applicazioni in maniera sempre più frequente, anche se spesso e volentieri gli italiani tendono a scegliere solo ed esclusivamente un’app e a usarle solo quella. Basti pensare come, secondo recenti indagini, solamente il 19% degli uomini e il 13% delle donne ha deciso di installare almeno due app di dating. Invece, è solamente l’1% del campione a sfruttare cinque o più.

La Sicilia, però, non è al top di questa classifica, dal momento che la regione con il più alto numero di iscritti sul territorio italiano è rappresentata dalla Lombardia, seguita a ruota da parte di Lazio e Campania. Napoli, fino a qualche tempo fa, poteva vantare il primato delle donne che hanno completato l’iscrizione, ma alle sue spalle troviamo Torino e proprio Palermo.

Le app di incontri maggiormente diffuse

Proviamo a dare uno sguardo a quelle che sono le app di dating maggiormente diffuse. Al primo posto, non poteva che esserci inevitabilmente Tinder. Nessun’altra app può vantare su un raggio d’azione del genere, e anche per quanto concerne il grado di popolarità online, non esiste un’avversaria che si avvicini a tali numeri. Anche sull’App Store iOS può contare sul più alto rating con ben l’86%.

Tinder è stata lanciata per la prima volta nove anni fa, ma i dati che si riferiscono ai primi sei anni di vita sono decisamente impressionanti: infatti, pare che sia stata in grado di accumulare qualcosa come 50 milioni di utenti e qualcosa come 26 milioni di match quotidianamente. Tinder è stata proposta in 190 nazioni, così come è stata tradotta in più di 40 lingue.

Sul podio troviamo altre due app famose in tutto il mondo, ovvero Badoo e Bumble. Nel primo caso, si tratta di un’app che può vantare la bellezza di 500 milioni di utenti. In tal senso, detiene il primato come app di dating maggiormente impiegata su questo pianeta: tutto questo, nonostante nel corso degli ultimi mesi i download siano leggermente calati.

Sul terzo gradino del podio, come detto, troviamo Bumble: si tratta di un app di dating a stelle e strisce che può vantare la bellezza di 42 milioni di utenti. Eppure, ci sono ancora dei Paesi, come in Asia, i single non sembrano particolarmente attirati dall’uso delle app di dating online, con un numero di download decisamente limitato.

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare anche...

Busiate al pesto trapanese

Dalle esportazioni genovesi al tipico pesto siciliano Leggendo la storia si evince che “l’agghia pistata” (aglio pestato) che forma il pesto alla trapanese, ottenuto con...

San Corrado, il patrono di Noto (che forse santo non è mai stato)

San Corrado Confalonieri, patrono di Noto, è stato un monaco eremita piacentino, che ha trascorso gran parte della sua vita in Sicilia. Oltre alle vicende...

Palazzo Branciforte

Palazzo Branciforte è uno degli antichi palazzi di Palermo appartenuto ad una delle famiglie più nobili della città. La storia Una casa principesca che ha sempre...

L’opera dei Pupi (nei ricordi di un ragazzino)

L'Opera dei Pupi ha segnato l'infanzia di intere generazioni di Palermitani, che si ritrovavano a sognare guardando le meravigliose opere messe in scena dai...

Palazzo Cloos Zingone Trabia

Palazzo Cloos Zingone Trabia è un Palazzo nobiliare risalente al 16 sec. anno in cui a Palermo sorsero moltissimi edifici destinati ad accogliere le...

Museo Etnografico Siciliano “Giuseppe Pitrè”

Esiste un museo a Palermo (in verità poco conosciuto) che accoglie nelle sue sale una preziosa serie di reperti che raccontano “il modus vivendi”,...