Luogo

Palazzo Chiaramonte Steri
Categoria

Data

23 Nov 2019 - 24 Nov 2019

Ora

17:00

Costo

€8 Soci | €10 Non tesserati

Visita alle carceri segrete di Palazzo Chiaramonte Steri di Palermo




Sabato 23 novembre & Domenica 24 novembre
Ogni giorno due turni, ore 17,00 & ore 18,00

Tour a Palazzo Chiaramonte Steri tra arte, cultura e storia

Contributo:
8 euro i soci Promofestival – 10 euro i non tesserati
Include:
Visita guidata alle carceri dell’inquisizione
Visita al Chiostro interno del Palazzo
Visita alla mostra del pittore Renato Guttuso e del suo capolavoro:
“La Vucciria”

COME PRENOTARE:
Inviare un messaggio whatsapp oppure sms al 331 718 99 10 scrivendo l’evento, il nome e cognome di chi prenota e il numero totale dei partecipanti.
Esempio:
Palazzo Steri del 22 settembre. Turno delle 17,00. Annalisa Conte. Tre posti in tutto.

L’organizzazione risponderà dandovi conferma della prenotazione e scrivendovi tutte le informazioni che necessitano.

Visita alle carceri segrete di Palazzo Chiaramonte Steri di Palermo. Quella prigione buia dove per due secoli, dal 1605 al 1782, gli uomini inviati in Sicilia da Torquemada rinchiusero e interrogarono innocenti in nome di Dio. Per loro i prigionieri erano eretici, bestemmiatori, fattucchiere, amici del demonio. In realtà molti erano artisti, intellettuali scomodi, avversari dell’ortodossia politica e religiosa. Nell’antico Palazzo di Piazza Marina, un tempo sede del Tribunale del Santo Uffizio, emergono le testimonianze di un passato terribile e sanguinoso.
Messaggi e graffiti sulle pareti, che oggi rivivono grazie al lavoro di un gruppo di ricercatori dell’Ufficio tecnico dell’Università di Palermo.

”Sento freddo e caldo, mi ha preso la febbre terzana, mi tremano le budella, il cuore e l’anima mi diventano piccoli piccoli”

E’ il grido di dolore di una delle ”streghe” condannate al rogo dall’Inquisizione, affidato a una scritta in dialetto incisa con un punteruolo sulla parete di una cella. Innocenti vittime considerati colpevoli, questi prigionieri erano definiti eretici, bestemmiatori, fattucchiere, amici del demonio. In realtà molti erano artisti o intellettuali scomodi.

GUTTUSO
All’interno di Palazzo Chiaramonte-Steri, è conservato uno dei capolavori del pittore siciliano Renato Guttuso: La Vucciria.
E’ un grandioso quadro che immerge lo spettatore in una scena di vita quotidiana in uno dei più affascinanti mercati di Palermo, ricco di realismo grazie al dettaglio delle carni e dei pesci tagliati a metà.
Chi osserva il quadro è affascinato dalla Vucciria della gente e della merce, con i passanti che si districano in un contatto fisico cui sono abituati a causa del poco spazio lasciato le grandi bancarelle. L’unica porzione di strada visibile è uno spazio ai piedi di una donna con il vestito blu.
Lo spazio viene scandito ritmicamente dalle cassette ricche di pesci e di crostacei a sinistra, dal marmo, dove il pescivendolo mette in bella mostra le teste dei pescispada, fino alle casse di frutta e verdura che circondano i passanti, senza dimenticare la macelleria con il realismo crudo delle carni appese sugli uncini.

———————————-
PER TUTTI I DETTAGLI SU QUESTO ED ALTRI EVENTI
VISITA IL NOSTRO SITO: WWW.PROMOFESTIVAL.IT
———————————-
PER TUTTE LE INFORMAZIONI 331 718 9910



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.