Quale scuola scegliere dopo le medie?

Autore:

Categoria:

Quale scuola scegliere1Quale scuola scegliere? Come ogni anno, entro i termini fissati, gli studenti delle scuole secondarie di primo grado devono presentare la domanda di iscrizione alle scuole secondarie di secondo grado. Si tratta di un’iscrizione a tutti gli effetti, che potrà essere modificata a luglio solo tramite nulla osta dei Dirigenti Scolastici. Siamo già al tempo delle scelte definitive. Ricordiamo che in ragione dell’obbligo scolastico fino ai 16 anni, ogni alunno che non abbia superato questo limite deve iscriversi ad una scuola secondaria di secondo grado.
Per i ragazzi e per i genitori si tratta a volte di un vero rompicapo. Spesso le idee dei genitori non sono le stesse di quelle dei figli e si entra prima in conflitto e poi in confusione.
Cercheremo adesso di dare delle indicazioni, dei consigli, dei chiarimenti sui diversi orientamenti e sulle diverse scuole tenendo presente che comunque vada nulla è definitivo ed a volte ci sarà bisogno di “fare esperienza di persona” per capire che una scelta è stata giusta o sbagliata e si può sempre cambiare. Un anno in più o in meno nello studio non cambierà certo le sorti dei nostri figli. Dunque andiamo a puntualizzare alcuni concetti.
Ricordiamo per prima cosa che non esiste la “migliore” scuola in assoluto, bensì esiste quella più adatta a ciascuno di noi.
Molte sono le giornate di orientamento organizzate tra le scuole, giornate nelle quali vengono dati suggerimenti ed indicazioni per operare la scelta migliore. Ma nonostante tutto spesso i ragazzi a questa età si sentano confusi, quindi riflettiamo ancora un po’ tenendo presenti alcune semplici regole:
– Meglio assecondare i propri interessi e le proprie abilità. Evita quindi di scegliere un percorso di studi in cui ci sono molte materie che non ti piacciono. Siamo più portati a far bene ciò che amiamo, aiutati quindi con i test attitudinali ma ricorda che l’ultima scelta spetta a te, perché si tratta della tua vita e se nei tuoi sogni c’è una professione che richiede espressamente quel tipo di scuola, ricorda di non mollare.

Non per forza Liceo, anche un istituto tecnico, ben fatto, può aprirti le strade al mondo del lavoro. E’ bene sapere che le piccole e medie imprese ricercano manodopera specializzata. Bisogna quindi pensare che:
1) i licei non offrono una specifica preparazione professionale, ma sanno aprire l’orizzonte culturale e soprattutto un buon metodo di studio, fondamentale per continuare gli studi universitari.
2) gli istituti tecnici e professionali permettono di apprendere un mestiere o una professione ben specifica che aiuta nell’inserimento nel mondo del lavoro.

Altro aspetto da non sottovalutare è il mondo del lavoro. Scegli concretamente ciò che ti piace fare ma valuta se questo tipo di professione viene richiesta dal mercato del lavoro.

Dialoga con i genitori. Evitate le tradizioni familiari: se non ci si sente portati per un tipo di studio diventerebbe pesante seguire un indirizzo scolastico che non appaga.

Per adesso mi fermo. Intanto guarda l’elenco delle scuole: cosa ti propongono e dove si trovano. Anche la distanza da casa tua e come arrivarci può esserti utile.
Poi ti parlerò dei singoli indirizzi e dei piani di studi.

Ecco l’elenco completo di tutte le scuole superiori di Palermo

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Rimani aggiornato con la cultura...

10,490FansLike
478FollowersSegui
548FollowersSegui
Maria Angela Pileri
Maria Angela Pileri
Architetto e insegnante di tecnologie unisce l'amore per l'arte al rigore per la documentazione scientifica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Nuova poesia italiana, le Edizioni Kemonia cercano poeti per un’antologia

Khalil Gibran ha scritto: “La poesia è il segreto dell’anima: perché rovinarla con le parole?”. Quant’è vero. Forse più che parlare di poesia, dovremmo...

Il mistero della Madonna della Provvidenza ai Teatini

A Palermo, sotto la chiesa di San Giuseppe dei Teatini, si trova una grande chiesa ipogea intitolata alla Madonna della Provvidenza. Qui c'è un...

Palermo e la lotta contro il caldo: storia e curiosità!

Quando c'è caldo a Palermo qualcuno sbuffa (sciuscia). Non è un problema nuovo, anzi è antichissimo! Ed una volta i mezzi per contrastarlo non...

Via Maqueda diventa area pedonale nel tratto stradale compreso tra la via Cavour e piazza Villena

Dal prossimo 3 agosto sarà istituita l'area pedonale in via Maqueda, nel tratto stradale compreso tra la via Cavour e piazza Villena. L'accesso veicolare...

Movida palermitana: le nuove regole

26 giugno 2020 - l sindaco Leoluca Orlando ha firmato ieri un'ordinanza che modifica gli orari di vendita e somministrazione di bevande alcoliche e...