Domenica delle Palme a Piana degli Albanesi

Un viaggio nella fede, nella tradizione e nella cultura di un borgo unico e affascinante

Autore:

Categoria:

Aiutaci a far crescere la pagina con un semplice clic sul pulsante...Grazie

22,483FansLike
1,086FollowersSegui
633FollowersSegui

La Domenica delle Palme a Piana degli Albanesi è un evento di grande importanza culturale e religiosa, che attrae visitatori da tutta la Sicilia e oltre. Le celebrazioni affondano le radici nella cultura e nella fede della comunità albanese di Piana, una Comunità che da oltre cinquecento anni è stata capace di conservare con grande cura la lingua, i costumi, le tradizioni e il rito bizantino-greco col quale viene ancora celebrata la Divina Liturgia.
Un rito, tramandato di generazione in generazione, che rappresenta un momento di grande devozione e partecipazione per l’intero popolo arbëreshë.

La domenica delle Palme a Piana degli Albanesi inaugura la “Grande Settimana

La Settimana Santa a Piana è chiamata la Grande Settimana (Java E Madhe) ed è considerata la festa delle feste dalla quale dipendono tutte le altre ricorrenze liturgiche. I riti della Passione, morte e Resurrezione di Gesù sono particolarmente sentiti grazie anche alla particolare e ricca simbologia attraverso la quale vengono celebrati.

La Settimana Grande di Pasqua ha un prologo il venerdì precedente la Domenica delle Palme, quando con il rito e i canti dedicati a “Lazzaro risorto” si annuncia la resurrezione del corpo carnale. Si inizia con il Projasmena (Messa dei presantificati) e il canto di Lazzaro. Secondo un’usanza molto antica, in occasione del Lazeri, il papas, accompagnato da un gruppo di fedeli, si recava per le vie del paese annunziando la resurrezione di Lazzaro con uno struggente canto in albanese (kënga e Lazërit) che racconta il miracolo operato dal Signore.

O mirë mbrëma, ksaj zotëri… (Buona sera a questi signori…)

I Riti religiosi della Domenica delle Palme (E Dillja e Rromollidhet)

gesù sull’asino: Jean-Hippolyte Flandrin, 1842-1848 Parigi, Chiesa di Saint-Germain-des-Prés
Fonte : Rossetti Archive

Il cuore della giornata domenicale è la processione che inizia la mattina nella Chiesa di San Nicola di Mira, risalente al 1610 e famosa per la sua splendida iconostasi del 1600. Qui si svolge la benedizione delle palme e dei ramoscelli d’ulivo e poi parte il corteo, guidato dall’Eparca (vescovo) in groppa ad un asinello, che rievoca l’ingresso di Gesù a Gerusalemme. I fedeli, molti dei quali vestiti con caratteristici abiti tradizionali, accompagnano la processione con canti e preghiere in lingua arbëreshë, creando un’atmosfera davvero suggestiva.

Raggiunta in processione la Cattedrale di San Demetrio, si svolge la Divina Liturgia celebrata in rito Greco Bizantino.

La domenica della Palme a Piana degli Albanesi non è folklore

L’evento della Domenica delle Palme a Piana degli Albanesi va oltre il suo aspetto folcloristico, rappresentando un momento profondo di fede e spiritualità per la comunità. Questa celebrazione non solo richiama le tradizioni secolari e culturali della comunità albanese, ma unisce le persone in un sentimento di devozione e partecipazione al mistero della Pasqua. Per questo, indipendentemente dalla fede religiosa di ciascuno, l’evento rappresenta un’occasione unica in cui la storia, la cultura e la fede si fondono per creare un’esperienza straordinaria che nutre l’anima e rafforza il legame tra le generazioni.

Quest’anno, la domenica delle Palme è il 24 marzo 2024

La celebrazione è prevista alle ore 10:30 con la Benedizione delle Palme e a seguire la Divina Liturgia Pontificale

Informazioni sulla pagina Facebook della cattedrale San Demetrio Megalomartire

Saverio Schirò

immagine di copertina: Processione bizantina durante la domenica delle Palme immagine generata con image Creator AI bing

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Saverio Schirò
Saverio Schiròhttps://gruppo3millennio.altervista.org/
Appassionato di Scienza, di Arte, di Teologia e di tutto ciò che è espressione della genialità umana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare anche...

Genovesi ericine

Le genovesi ericine sono dolci di pasta frolla con all’interno una delicata crema pasticcera. L’etimologia del nome rimane incerta, l’ipotesi più accreditata sulla sua derivazione riguarderebbe...

Il litorale di Palermo: dal Foro italico ad Acqua dei Corsari

Il litorale di Palermo può essere suddiviso in due parti: in questa prima parte ci occuperemo della zona di mare che va verso Messina,...

La Palazzina Cinese

La Palazzina Cinese (o Real Casina Cinese) è una splendida villa di Palermo, caratterizzata da uno stile architettonico inusuale, ispirato all'arte asiatica. Dalla Casina Lombardo...

Ciambelle fritte: dolce colazione palermitana

Le Ciambelle fritte sono una ricetta golosissima, gustosa e soffice pasta fritta, ricoperta di zucchero, che troveremo in  tutti i bar palermitani. Indicatissime per una colazione,...

Palermo e “il Cassaro”: chiamiamolo così!

La via principale di Palermo, la più antica e importante è stata “il Cassaro”.  Inizialmente indicava il piccolo insediamento che avrebbe dato origine alla...

Pasqua a Piana degli Albanesi

Il giorno di Pasqua a Piana degli Albanesi è il culmine di una settimana ricchissima di segni e simboli della liturgia che si accompagnano...