Che cos’è il gioco responsabile e perché giocare online è più sicuro

Il contrasto alla ludopatia passa anche e soprattutto dal cosiddetto gioco responsabile, cioè una serie di accorgimenti molto più semplici da rispettare per chi gioca online.

Autore:

Categoria:

L’ordinanza anti ludopatia del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, qualche settimana fa ha riacceso il dibattito, mai sopito del tutto, sull’importanza del cosiddetto gioco responsabile. Un concetto spesso mistificato, a volte addirittura frainteso, ma di fondamentale importanza nell’industria del gioco.

A cominciare dai vari governi che si sono succeduti negli ultimi lustri, spesso protagonisti di leggi controverse sul gioco e soprattutto di posizioni contrastanti: severi al limite del bigottismo in pubblico, desiderosi di spremere il settore il più possibile, tramite leggi sempre più onerose per gli operatori, nelle aule del Parlamento.

C’è molta confusione sull’argomento ludopatia e gioco responsabile, ma forse l’elemento che sfugge ai più è insito nella dicotomia tra gioco online e gioco live: il primo viene generalmente osteggiato e soprattutto visto come più pericoloso e incontrollabile del secondo. La realtà, però, è un’altra.

Gli operatori del gioco online, come poker room, sale bingo e casinò online, rappresentano luoghi ben più protetti e tutelati di una slot vlt semi-nascosta in un angolo di un bar o di un esercizio commerciale di chissà quale paesino sperduto.

Chi opera nel settore del gioco virtuale, infatti, deve prima di tutto possedere una regolare licenza di gioco, e di conseguenza sottostare ad una serie di normative e leggi molto dure, ma assolutamente comprensibili e giustificabili, atte proprio a tutelare il consumatore-giocatore, promuovendo il cosiddetto gioco responsabile.

Per fare qualche esempio, solo giocando nei casinò online sicuri, nelle poker room e nelle bingo room virtuali è possibile immettere dei limiti di spesa e di giocata, o addirittura arrivare ad auto-imporsi l’esclusione dal gioco per un tempo variabile. Cose, queste, ad oggi impossibile per chiunque frequenti la rete del gioco terrestre.

Inoltre, per legge gli operatori del gioco online devono continuamente informare i propri utenti sulle tematiche legate al gioco responsabile, promuovendo il gioco come forma di divertimento e di svago e specificando di giocare soltanto per hobby, mai per risolvere eventuali problemi economici.

Queste norme stringenti e questi meccanismi di prevenzione e di tutela, di cui sono dotati tutti gli operatori del gioco online in Italia, non trovano però lo stesso tipo di riscontro nella rete del gioco terrestre. E a pensarci bene, sembra quasi paradossale.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Rimani aggiornato con la cultura...

10,484FansLike
478FollowersSegui
548FollowersSegui
Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Nuova poesia italiana, le Edizioni Kemonia cercano poeti per un’antologia

Khalil Gibran ha scritto: “La poesia è il segreto dell’anima: perché rovinarla con le parole?”. Quant’è vero. Forse più che parlare di poesia, dovremmo...

Dalle tesi di laurea ai saggi: Edizioni Accademia seleziona testi per “Universitas”

"Universitas" è il nuovo progetto delle Edizioni Accademia rivolto a professori e studenti che dovranno inviare tesi di laurea, saggi brevi, tesine o articoli...

Il mistero della Madonna della Provvidenza ai Teatini

A Palermo, sotto la chiesa di San Giuseppe dei Teatini, si trova una grande chiesa ipogea intitolata alla Madonna della Provvidenza. Qui c'è un...

Palermo e la lotta contro il caldo: storia e curiosità!

Quando c'è caldo a Palermo qualcuno sbuffa (sciuscia). Non è un problema nuovo, anzi è antichissimo! Ed una volta i mezzi per contrastarlo non...

Via Maqueda diventa area pedonale nel tratto stradale compreso tra la via Cavour e piazza Villena

Dal prossimo 3 agosto sarà istituita l'area pedonale in via Maqueda, nel tratto stradale compreso tra la via Cavour e piazza Villena. L'accesso veicolare...