Pasta alla Norma

La pasta alla Norma è uno dei piatti più conosciuti in Sicilia, una specialità Catanese fatta con ingredienti semplici e freschi

Autore:

Categoria:

Aiutaci a far crescere la pagina con un semplice clic sul pulsante...Grazie

21,849FansLike
1,032FollowersSegui
633FollowersSegui

La pasta alla Norma è un primo piatto della tradizione catanese, uno dei simboli della cucina siciliana in generale e conosciuta davvero ovunque. Pasta, solitamente rigatoni, condita con pomodoro fresco, melanzane fritte, ricotta salata e basilico.

Il nome della ricetta è un omaggio alla Norma, celebre opera del compositore catanese Vincenzo Bellini. Si dice che a dare il nome “Norma” a questa pasta sia stato Nino Martoglio, un noto commediografo catanese che inviato a cena da alcuni amici e gustando questo piatto di pasta, per indicarne la bontà, abbia esclamato! “Chista è ‘na vera Norma!“, “Questa è una vera Norma! Cioè un capolavoro.

Un tripudio di sapori mediterranei, semplici, genuini e gustosi!




INGREDIENTI

350 g rigatoni
10 pomodori maturi
2 melanzane
aglio e cipolla
olio
basilico
ricotta salata qb
sale, pepe
zucchero
olio extra vergine d’oliva

PREPARAZIONE

Tagliate la melanzana a cubetti, salatele leggermente e lasciatele riposare affinché non rilascino l’acqua. Friggetele in olio caldo e ponetele in un piatto ricoperto di carta assorbente.
Tagliate i pomodori a pezzetti e metteteli in un tegamino con olio, 1/2 cipolla, 2 spicchi d’aglio, basilico, sale, pepe ed un pizzico di zucchero. Lasciateli ammorbidire per circa 20 minuti. Passateli al passaverdure. Rimettete il sugo di pomodoro sul fuoco e fatelo asciugare fino ad ottenere la giusta consistenza.

Fate rosolare in una padella, in un po’ d’olio un po’ di cipolla tritata.
Aggiungete le melanzane fritte, la salsa di pomodoro e cuocere per 15-20 minuti circa.
A questo punto cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolare e condire con il sugo preparato aggiungendo il basilico e la ricotta salata grattugiata.




Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare anche...

Il Ponte dell’Ammiraglio (e quello delle… Teste Mozze)

Relativamente all'anno di costruzione del Ponte dell'Ammiraglio, il 1113 - per quanto indicato anche in "autorevoli" scritti - è piuttosto improbabile. Giorgio d'Antiochia (o...

Taglierini alla parchitana

Ingredienti per i taglierini 500 gr di farina di semola di grano duro 4 uova 1 cucchiaio di olio d’oliva per il sugo 1 cipolla 1 spicchio d’aglio olio mezzo bicchiere di vino 50...

La Chimica Arenella, storia di un’eccellenza perduta

Il nome di Chimica Arenella forse non dirà niente ai più giovani, mentre qualcuno forse ne ricorderà le vicende passate, purtroppo molto spesso costituite...

VAMPASCIUSCIA con ragù e ricotta

Il nome "vampasciuscia" si riferisce a un tipo di pasta specifico, la margherita, che per il suo bordo ondulato un tempo veniva paragonato alle...

Le statue intorno alla Cattedrale di Palermo

Quante sono le statue intorno alla Cattedrale di Palermo? Quante volte ci siamo passati davanti? Le abbiamo notato tutti, poste sopra i basamenti sulla balaustra...

Cimiteri di Palermo, un po’ di storia e qualche curiosità

I cimiteri di Palermo, con le loro storie secolari e le misteriose catacombe, sono testimoni silenziosi di un passato ricco di cultura, tradizione e...