Pesto rosso con le noci per condire la pasta

Un misto di colori, profumi e sapori che si sposeranno benissimo con ogni tipo di pasta, meglio se ruvida e trafilata al bronzo

Autore:

Categoria:

Aiutaci a far crescere la pagina con un semplice clic sul pulsante...Grazie

21,850FansLike
1,032FollowersSegui
633FollowersSegui

Noi siciliani siamo una buona forchetta, e un bel piatto di pasta non lo rifiutiamo quasi mai. Quello che vi propongo oggi è un pesto molto semplice, che servirà per condire spaghetti, pennette o tagliatelle,  fatto con ingredienti semplici e genuini e che va bene anche per chi segue una dieta vegetariana. Si tratta di un pesto rosso con le noci.

Ingredienti:

500 g di pomodorini (Datterini di Pachino)
2 spicchi d’aglio
100 g di pomodori secchi
100 g di gherigli di noci
olio extra vergine d’oliva q.b.
basilico fresco circa 100 g
sale e pepe

La preparazione di questo  pesto è molto semplice ciò che vi occorre è un mixer e questi semplicissimi ingredienti sopra elencati che rispecchiano le tradizioni e i prodotti tipici della Sicilia.

Lavate i pomodorini, tagliateli a metà e metteteli dentro al mixer assieme a 2 spicchi d’aglio, i pomodori secchi, che in Sicilia secchiamo rigorosamente al sole, le noci precedentemente tostate in padella, il basilico, un pizzico di sale e pepe e olio. Frullate il tutto aggiungendo a filo l’olio fino a che la consistenza sia morbida. Con questo pesto potete condire qualsiasi tipo di pasta. decorerete il vostro piatto con noci sminuzzate e foglioline di basilico

Potete conservare questo pesto in frigo, ricoperto di olio per qualche settimana.

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare anche...

Il castello di Cefalà Diana

Il castello di Cefalà Diana, nell'omonimo paese del palermitano, sorge nei pressi della vecchia Magna via Panormi, la strada che una volta collegava Agrigento...

Il Castello Utveggio di Palermo

Chi viene per la prima volta a Palermo, non può non notare quell'edificio rosa che svetta su un promontorio di "Monte Pellegrino": si tratta...

La migrazione dei Lombardi in Sicilia

Secondo le logiche moderne, la presenza di una comunità lombarda in Sicilia suonerebbe perlomeno come una controtendenza. Eppure è quello che accadde nel 1237,...

La Crociata dei Re: cominciata male, finita peggio

La terribile notizia che il condottiere e sultano Salāh al Din (Saladino) si era impossessato di Gerusalemme fu fatale per l'anziano papa Urbano III,...

Canazzo siciliano al forno

Se parli di "Canazzo" a Palermo o "canazzu", stiamo parlando sicuramente di uno stufato di peperone, cipolla, melanzana, patata e pomodorino, ortaggi della stagione...

Agatone e Sergio: i due papi di Palermo

Abbiamo già parlato delle statue che circondano il piano della Cattedrale, ma non abbiamo specificato che due di esse rappresentano due papi di Palermo:...