Pasta con le Sarde a Mare

Autore:

Categoria:

La Pasta con le Sarde a Mare è un primo piatto della tradizione siciliana, un piatto povero, contadino, che somiglia per aspetto  alla famosa “Pasta con le sarde“, ma dove mancano proprio le sarde, che per l’appunto sono rimaste a mare. Se viaggiamo per la Sicilia, potremmo trovare qualche piccola variante, c’è chi mette il concentrato di pomodoro e chi no, qualcuno frulla il finocchietto , ma la sinfonia dei diversi sapori, che va dal profumo del finocchio selvatico, al dolciastro dell’uvetta e al salato dell’acciuga, è uno sposalizio eccezionale.
Questa ricetta è quella che faccio io a Palermo
Provate a farla anche voi!

Ingredienti per 4 persone
400 g di bucatini
700 g di finocchietto selvatico
1 cipolla
6 acciughe sott’olio
1 cucchiaio di pinoli
1 cucchiaio di uvetta
1 bustina di zafferano
100 gr di concentrato di pomodoro
olio extravergine d’oliva
sale, pepe
mollica atturrata (pangrattato abbrustolito) q.b

Procedimento

Lavate  e lessate il finocchietto in acqua salata, una volta cotti scolateli e tagliateli piccoli, mettete da parte l’acqua della loro cottura. Soffriggete la cipolla in un tegame, con mezzo bicchiere d’olio, quindi aggiungete le acciughe facendole sciogliere, unite i pinoli, l’uvetta e il finocchietto lasciando insaporire. Versate una tazzina d’acqua di cottura dei finocchietti e aggiungete la bustina di zafferano. A questo punto, unite il concentrato di pomodoro, diluito in poca acqua di cottura del finocchietto e fate cuocere per 15 circa minuti.
Cuocete la pasta nell’acqua dei finocchi, aggiungendone un po’ se risultasse poca, scolatela al dente e saltatela con il condimento precedentemente preparato. Servitela cospargendola di pangrattato abbrustolito con un po’ d’olio e un pizzico di zucchero (muddica atturrata)

Rimani sempre aggiornato con la cultura, segui Palermoviva

10,051FansLike
445FollowersSegui
536FollowersSegui
Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare anche...

Tama Kiyohara, la palermitana giapponese

Tama Kiyohara, anche nota come Otama o Eleonora Ragusa, è stata una pittrice giapponese che ha trascorso a Palermo oltre 50 anni...

Chiesa di Santa Maria La Nova

“Molte volte ero entrato in questa chiesa, ma mai mi ero reso conto di quanto fosse bella, fra le più belle della città. Forse...

Catacomba di San Michele Arcangelo

La paleocristiana Catacomba di San Michele Arcangelo, si trova nel centro storico di Palermo, nei pressi del mercato di Ballarò, esattamente sotto l'ex convento...

San Giovanni degli Eremiti

Tra i più interessanti esemplari dell'arte siculo-normanna, è considerato uno dei monumenti simbolo di Palermo. Uno degli edifici ecclesiastici più affascinanti e singolari della nostra...

La cappella Palatina

La cappella Palatina fu definita da Guy de Maupassant la chiesa più bella del mondo. Si trova all’interno del Palazzo dei Normanni che fu costruito nella...

La Cattedrale di Palermo

La Storia Attorno al 1170, durante il regno di Guglielmo II, l'arcivescovo di Palermo l'inglese Walter Off the Mill, dalla tradizione ricordato col nome di...