Pasta con le Sarde a Mare

Autore:

Categoria:

La Pasta con le Sarde a Mare è un primo piatto della tradizione siciliana, un piatto povero, contadino, che somiglia per aspetto  alla famosa “Pasta con le sarde“, ma dove mancano proprio le sarde, che per l’appunto sono rimaste a mare. Se viaggiamo per la Sicilia, potremmo trovare qualche piccola variante, c’è chi mette il concentrato di pomodoro e chi no, qualcuno frulla il finocchietto , ma la sinfonia dei diversi sapori, che va dal profumo del finocchio selvatico, al dolciastro dell’uvetta e al salato dell’acciuga, è uno sposalizio eccezionale.
Questa ricetta è quella che faccio io a Palermo
Provate a farla anche voi!

Ingredienti per 4 persone
400 g di bucatini
700 g di finocchietto selvatico
1 cipolla
6 acciughe sott’olio
1 cucchiaio di pinoli
1 cucchiaio di uvetta
1 bustina di zafferano
100 gr di concentrato di pomodoro
olio extravergine d’oliva
sale, pepe
mollica atturrata (pangrattato abbrustolito) q.b

Procedimento

Lavate  e lessate il finocchietto in acqua salata, una volta cotti scolateli e tagliateli piccoli, mettete da parte l’acqua della loro cottura. Soffriggete la cipolla in un tegame, con mezzo bicchiere d’olio, quindi aggiungete le acciughe facendole sciogliere, unite i pinoli, l’uvetta e il finocchietto lasciando insaporire. Versate una tazzina d’acqua di cottura dei finocchietti e aggiungete la bustina di zafferano. A questo punto, unite il concentrato di pomodoro, diluito in poca acqua di cottura del finocchietto e fate cuocere per 15 circa minuti.
Cuocete la pasta nell’acqua dei finocchi, aggiungendone un po’ se risultasse poca, scolatela al dente e saltatela con il condimento precedentemente preparato. Servitela cospargendola di pangrattato abbrustolito con un po’ d’olio e un pizzico di zucchero (muddica atturrata)

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

La Casa Museo delle Maioliche

La Casa Museo delle Maioliche è un piccolo gioiello situato nel centro storico di Palermo. Chi conosce Palermo sa che, più di molte altre città...

Vicolo Conte Cagliostro

Il vicolo Cagliostro va dalla via Benfratelli alla piazzetta Ballarò. La tradizione vuole che in questo vicolo, un tempo conosciuto come via della Perciata, sia...

Il fiume Papireto fratello del Nilo

Uno dei principali fiumi di Palermo, il Papireto, ha svolto un ruolo molto importante nella storia antica della nostra città. Come sappiamo, fino al...

Le cupole rosse della Palermo Arabo Normanna

Il dilemma cupole, una tematica che riguarda la nostra storia nel periodo arabo-normanno potrà apparire strano e contraddittorio: saranno state veramente rosse o no? Da...

Carciofi alla Villanella

I carciofi alla villanella, o come si dice a Palermo "cacuocciuli  'a viddaniedda", sono, ancora una volta, un secondo semplice e saporito della cucina...

Questo pazzo mese di Marzo

Marzo pazzerello, guarda il sole e prendi l'ombrello. Quando marzo aprileggia, aprile matteggia. Povero mese di Marzo! Un mese che non gode di buona fama, probabilmente...