William Shakespeare era siciliano?

Autore:

Categoria:

Sheakespeare SicilianoUna notizia che circola da qualche tempo mette in dubbio la britannicità dell’autore inglese per antonomasia, William Shakespeare. Tali dubbi nascono soprattutto dalla mancanza di informazioni circa le sue vere origini e si pensa che le effettive conoscenze sulla sua vita siano basate, più che altro, su ipotesi.
Su questa carenza di notizie si sta facendo strada una teoria piuttosto ingombrante circa le vere origini dell’autore, che lo vorrebbe nato a Messina con il nome di Michelangelo Florio, discendente da due importanti famiglie come i Florio, da parte di padre, e gli Scrollalanza, da parte di madre. Il cognome assunto successivamente, sarebbe proprio un adattamento del cognome materno (shake – scrolla e spear – lancia).
Secondo tale teoria la famiglia messinese sarebbe stata costretta a fuggire a causa della temibile inquisizione siciliana, rifugiandosi prima in Veneto e successivamente in Inghilterra. Tali ipotesi sembrano essere avvalorate dalle ambientazioni italiane delle opere shakespeariane che vedono protagoniste Messina (Troppo rumore per nulla), Venezia (Otello) e Verona (Romeo e Giulietta) tutte descritte con una precisione sorprendente. Per di più da molto tempo si vocifera su una possibile parentela, nonché una collaborazione nella stesura di importanti opere, con un altro importante drammaturgo inglese dell’epoca, John Florio.

La teoria esiste, ma sarà vera?

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Rimani aggiornato con la cultura...

10,952FansLike
478FollowersSegui
552FollowersSegui
Samuele Schirò
Samuele Schirò
Direttore responsabile, redattore e fotografo di Palermoviva. Amo Palermo per la sua storia e cultura millenaria.

1 COMMENTO

  1. ASSOLUTAMENTE VERO ,UNA DESCRIZIONE DEI LUOGHI PERFETTI CHE SOLO CHI CI HA VISSUTO E VISTO POTEVA DESCRIVERE E NON RISULTA CHE SHAKESPEARE AVESSE VISITATO QUEI LUOGHI.E IO DI ASCENDENTI GIALLANZA ERAVAMO PARENTI CON SCROLLALANZA DI CUI UN CEPPO FUGHI A SUD VERSO LA CONTEA DI MODICA ZONA DI ROSOLINI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Chiesa della Gancia (Santa Maria degli Angeli)

La Chiesa della Gancia di Palermo è un punto d'interesse molto importante nella storia della città. La storia Edificata per volere dei Frati Osservanti Riformati di...

Torna a Palermo “Le vie dei tesori”. Tutti i luoghi aperti alle visite

Le Vie dei Tesori è tra i più grandi Festival italiani dedicati alla valorizzazione del patrimonio culturale, monumentale e artistico delle città di Palermo ma anche della Sicilia.

Chi erano le Tredici Vittime di Palermo?

A Palermo esiste un noto slargo posto alla fine dell’odierna via Cavour che porta il nome di Piazza XIII Vittime. Qui c’è un obelisco...

Le Catacombe dei Cappuccini

Chi visita il cimitero sotterraneo dei Cappuccini si appresta a compiere un viaggio a ritroso nel tempo e nello spazio, certo, ma soprattutto in...

I tetti della Cattedrale di Palermo

Da una porta, all'interno della Cattedrale di Palermo, si accede ad una scala  un po' scialba, come di una vecchia casa, che ti immette...

Monte Pellegrino

Ho voluto iniziare la descrizione del monte Pellegrino con queste belle parole tratte dal libro "Viaggio in Sicilia" di Bernard Berenson del 1957, perché...