Architettura Arabo Normanno a Palermo e Monreale

Autore:

Categoria:

16,020FansLike
478FollowersSegui
619FollowersSegui

Si ringrazia la Designer Giuliana Flavia Cangelosi, laureata in Disegno Industriale la cui Tesi di Laurea è un Diario di viaggio sull’Architettura arabo-normanna a Palermo e Monreale.
Un libro che valorizza tutti i monumenti (non solo quelli del Patrimonio UNESCO) attraverso disegni a forte impatto comunicativo che seguono un processo progettuale analitico e costruttivo.
Ecco un video che racconta una “piccolissima” parte della Tesi.

Per conoscere i Monumenti dell’itinerario Patrimonio dell’Unesco puoi leggere questo articolo: Percorso Arabo-Normanno

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

La Palazzina Cinese

La Palazzina Cinese (o Real Casina Cinese) è una splendida villa di Palermo, caratterizzata da uno stile architettonico inusuale, ispirato all'arte asiatica. Dalla Casina Lombardo...

Chiesa di San Cataldo

La chiesa di San Cataldo, la cui fondazione viene solitamente ascritta dagli studiosi al periodo di Guglielmo I (1154-66), sorge in prossimità di piazza...

In memoria di Giovanni Falcone

Molti anni dopo la strage di Capaci ci troviamo ancora a commemorare il giudice Giovanni Falcone, un uomo che come pochi, è ancora in...

Via Ritiro S. Pietro

La via Ritiro S. Pietro va dalla via Corrado Avolio e dalla piazza Napoleone Colajanni alla piazza S. Francesco Saverio. Prende il nome da un...

Via Matteo Carnalivari

La via Carnalivari va dal corso Camillo Finocchiaro Aprile alla via Villa Caputo. La strada è intitolata ad uno dei più grandi architetti della storia...

Via Ambleri

La via Ambleri è una traversa della via Villagrazia. Il nome deriva dalla vicina sorgente di Ambleri (dall’arabo “ayn billawri” che significa “fonte di cristallo”)...