Biscotti di San Martino

Deliziosi biscotti da preparare in occasione dell''11 novembre festa di San Martino

Autore:

Categoria:

16,020FansLike
478FollowersSegui
619FollowersSegui

E’ usanza a Palermo l’11 novembre, mangiare i “Biscotti di San Martino”, dei biscotti secchi aromatizzati con semi di finocchio, tipici della tradizione siciliana.  

Biscotti di San Martino, detti anche Sanmartinelli, si preparano molto velocemente, basta impastare gli ingredienti, lasciare lievitare e cuocere in forno.

L’usanza prevede che questi biscotti, particolarmente duri, vengano inzuppati in un vino dolce, marsala, moscato, malvasia o zibibbo di Pantelleria.

Un vecchio proverbio siciliano recita così: a San Martinu ogni mustu è vinu…  a significare che in questo giorno il mosto finisce di fermentare ed è quindi il momento giusto per cominciare ad aprire le botti e gustare il vino nuovo, buono da solo, ma anche per intingere i nostri buonissimi biscotti

Ingredienti

500 g di farina 00

150 g di zucchero semolato

100 g di strutto

30 g di lievito di birra

20 g di semi di anice

5 g di cannella in polvere

Un pizzico di sale

Acqua q.b.

Preparazione

  • Setacciate la farina in una ciotola e versatevi il lievito sciolto in acqua tiepida e mescolare, aggiungete lo zucchero, lo strutto, il sale e i semi di anice.
  • Aggiungete acqua sufficiente per ottenere un impasto morbido ed elastico dalla consistenza della pasta di pane.
  • A questo punto mettete l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e ricavate dei bastoncini spessi poco meno di un dito e di circa 14/15 centimetri di lunghezza e formate delle spirali. Adagiare le forme ben distanziate su una teglia ricoperta con carta da forno. Lasciarle lievitare per almeno due ore.
    Trascorso questo tempo, mettere la teglia in forno preriscaldato a 200 °C. Dopo 10 minuti sfornare i biscotti per due minuti, portare la temperatura del forno a 160 °C e infornarli nuovamente per 20 minuti facendo attenzione che non diventino bruni.
  • A fine cottura, lasciare raffreddare i biscotti di San Martino nel forno spento in modo che si possano tricottare bene.

Provate anche i Biscotti di San Martino ripieni

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Granita di fichi

Un'altra granita siciliana, dolce freddo al cucchiaio tipicamente siciliano, da dovere assaggiare  è la granita di fichi, specialità della provincia di Messina e precisamente delle isole...

Salmone agli aromi

Un secondo piatto di mare molto delicato e nutriente, ricco di omega 3, proteine e vitamine, non proprio siciliano, la provenienza del salmone non è...

Via Imera

La via Imera va dalla via Colonna Rotta al corso Camillo Finocchiaro Aprile. Si tratta di una delle più antiche città siciliane, fondata, secondo lo...

Le statue di Palermo avvocate del popolo

Al giorno d’oggi è fin troppo facile esprimere la propria indignazione nei confronti delle amministrazioni locali e nazionali. Basta andare su qualunque social network...

Chi è il Cittadino Marchese Francesco Paolo?

Fermi in mezzo al traffico di Viale Regione Siciliana, a tutti i palermitani sarà capitato di notare dei piccoli cartelli, affissi sui cavalcavia e...

La Difesa Siciliana, come un prete rivoluzionò gli scacchi

Nel gioco degli scacchi esiste una classica apertura denominata Difesa Siciliana, utilizzata da grandi scacchisti in tutto il mondo e resa ultimamente popolare dalla...