Cassata siciliana al forno

Un guscio di pasta frolla che racchiude un ripieno di crema di ricotta

Autore:

Categoria:

La cassata siciliana al forno è un dolce buonissimo di pasta frolla che racchiude un ripieno cremoso di ricotta di pecora e gocce di cioccolato fondente, una variante della più conosciuta cassata tradizionale
Per fare la cassata al forno si usa il classico stampo svasato oppure potete utilizzare lo stampo con cerniera apribile. Per la buona riuscita di questo dolce è importante mettere sul fondo, appena sopra la frolla, uno strato di biscotti sbriciolati per impedire alla crema di ricotta di essere direttamente a contatto con la pasta col rischio di comprometterne la consistenza.

TEMPOPORZIONIDIFFICOLTA’
120′8Difficile
INGREDIENTI
300 g di farina 00 
100 g di zucchero
1 uovo d’uovo
1 uovo intero
1 cucchiaino raso di lievito per dolci
120 g di strutto
1 limone (buccia grattugiata)
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
Per la farcitura
500 g di ricotta di pecora
150 g di zucchero a velo
1/2 arancia bio buccia grattugiata
1 pizzico di cannella
50 g di gocce di cioccolato
50 g di biscotti secchi sbriciolati
zucchero a velo per decorare

Ecco come fare…

Mettete la ricotta in un colapasta per almeno 2-3 ore perché perda il siero in eccesso. Mescolate la ricotta con lo zucchero a velo, la buccia grattugiata di mezza arancia e un pizzico di cannella, mettete in frigo in un contenitore ermetico.
In una terrina mettete lo zucchero, la buccia di limone grattugiata, l’uovo intero, il tuorlo, un pizzico di sale. Aggiungete piano piano la farina, lo strutto morbido, un cucchiaino di lievito e mescolate, dovrete ottenere un impasto omogeneo e compatto.
Mettete l’impasto in una spianatoia. Lavoratelo qualche secondo con le mani, realizzate un panetto e riponetelo in frigo coperto da pellicola trasparente per circa 1 ora.
Imburrate ed infarinate uno stampo, nel fondo metterete un disco di carta da forno ritagliato a misura (è importante per capovolgere perfettamente la cassata!)
Stendete 2/3 della frolla tra due fogli di carta da forno perché non appiccichi, di circa 5 mm di spessore e rivestite la teglia risalendo anche ai bordi.
Spolverate la base di frolla con un po’ dei biscotti sbriciolati
Prendete la ricotta dal frigo unite le gocce di cioccolato, mescolate e versatela sulla base di pasta frolla. Livellate per bene con l’aiuto di un cucchiaio inumidito. Spolverate sopra la ricotta i restanti biscotti secchi.
Stendete la restante frolla e ricavate una circonferenza per coprire la crostata, eliminate gli eccessi di frolla e sigillate bene i bordi. Bucherellate la superficie e mettete in frigo.
Accendete il forno e quando arriva a 180° infornate la vostra cassata per circa 40 minuti, la cassata dovrà avere un bel colore dorato.
Lasciate raffreddare completamente prima di sformare il dolce. Capovolgetela su un piatto da portata (non fate questa operazione quando ancora è calda) Spolverate di zucchero a velo creando un decoro, potete usare degli spaghetti incrociandoli tra di loro. 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Rimani aggiornato con la cultura...

13,528FansLike
478FollowersSegui
619FollowersSegui
Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Villa Lampedusa ai Colli, La “Villa del Gattopardo”

Nel 1845 il principe Giulio Fabrizio Tomasi di Lampedusa, esponente di una delle più illustri e antiche famiglie aristocratiche siciliane, bisnonno di Giuseppe Tomasi...

Mondello, da palude a paradiso ritrovato

Sembra strano vedendola oggi ma la borgata di Mondello, una delle zone più famose di Palermo, fino all’inizo del secolo scorso si presentava in...

Nuovi orari ZTL dal 1° maggio 2022

La Polizia Municipale ricorda i nuovi orari ZTL in vigore dal 1° maggio al 31 ottobre:  - dal lunedì al giovedì  nella fascia oraria 8,00-20,00;   - il venerdì nelle fasce orarie...

Quelle curiose vie di Palermo

Tra le vie di Palermo ce ne sono alcune dai nomi piuttosto curiosi, che spingono i passanti ad interrogarsi sul loro effettivo significato.Vediamone alcuni...

Acqua e zammù

L'acqua e zammù (acqua con l'anice) è una bevanda rinfrescante tipica delle afose estati di Palermo. Tradizione palermitana Quando il caldo diventa opprimente, si ha voglia...

Palermo e il culto della “Madonna della Mazza”

I culti religiosi a Palermo sono tantissimi, alcuni molto famosi, altri praticamente sconosciuti. Oggi vi parliamo della Madonna del Soccorso, anche nota dalle nostre...