Il Falsomagro alla siciliana

Autore:

Categoria:

Il falsomagro alla siciliana detto in palermitano anche “Brociolone” è un secondo piatto di carne tipico della cucina siciliana, un piatto che si prepara in occasione delle festività più importanti e solenni, come il Natale, ma non solo…qualsiasi festività può portare in tavola questo delizioso piatto.

Il Falsomagro pare sia stato introdotto in Sicilia nel XIII secolo, dai francesi, nel periodo della dominazione Angioina. I cuochi d’oltralpe “I monsù” che lavoravano presso l’aristocrazia siciliana, preparavano questo piatto per i loro padroni di casa durante le festività. Il nome, “Falsomagro” secondo questa teoria deriva da farce maigre, che significa “farcia magra” , ma siccome di magro questa farcia non ha nulla, noi palermitani lo abbiamo storpiato e dal francese “Farce” ovvero farcia, lo abbiamo trasformato in “Farsu” ovvero “Falso” e ci sta no? La farcia di questa carne di vitello arrotolata non è per niente magra, ma ha un ghiotto e ricco ripieno di carne macinata, uova sodemortadella o salumi vari, a seconda del luogo e dei gusti e formaggio. Uno di quei piatti tipici dei giorni di festa, particolarmente del giorno di Natale.

TEMPOPORZIONIDIFFICOLTA’
90′Media
INGREDIENTI IMPASTO
1 fetta di fesa di vitello di circa 700 grammi
400 g carne di manzo tritata
50 g pangrattato
5 uova
100 g pecorino grattugiato
100 gr di caciocavallo fresco
150 gr di mortadella
1 cipolla
1 costa di sedano
1 carota
olio extravergine di oliva q.b.
1 bicchiere di vino rosso
3 bottiglie di salsa di pomodoro da 750 gr
sale e pepe q.b
spago da cucina

Ecco come fare…

Preparazione del falsomagro

In una ciotola impastate la carne tritata incorporando 1 uovo, il pecorino grattugiato, il sale e il pepe e il pangrattato, proprio come se doveste fare l’impasto delle polpette.
Lavorate bene l’impasto fino a quando non avrà raggiunto una consistenza morbida.

Mettetela la fetta di carne battuta su un tagliere, sistemate sopra tutto l’impasto di carne macinata, le fette di mortadella fatte a cilindretti, il caciocavallo fresco tagliato a listarelle, 4 uova sode allineate.

salame e legalo con lo spago da cucina facendo in modo che il ripieno resti ben chiuso all’interno e non fuoriesca in cottura.

In una grande padella fate soffriggere in olio extravergine di oliva la cipolla tritata, con la carota grattugiate e il sedano tagliuzzato precedentemente e aggiungi la carne, falla rosolare da tutti i lati, in modo che la carne si sigilli bene e sfumate con il vino rosso a fuoco vivace. Aggiungete la salsa di pomodoro, fino a coprire il falsomagro.

Regolate di sale e pepe e fate cuocere per circa un’ora.
Quando il Falsomagro è pronto, mettetelo su un tagliere e fatelo raffreddare.
Eliminate lo spago e tagliate il falsomagro a fette.
Ponete la carne tagliata nella grossa padella con la salsa e scaldate il tutto

Servite la carne con la sua salsa.

Ammirate il vostro capolavoro e… Buon Appetito!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare anche...

Gran Fusilli con funghi e salsiccia in crema di zucca

Che dire! I colori autunnali e il sapore di questa pasta vi conquisteranno, ne sono certa! I Fusilli con funghi e salsiccia sono un classico...

Lievito fatto in casa in poche mosse

Una delle conseguenze di questo mese di quarantena da COVID-19 è l’impossibilità (o quasi) di trovare al supermercato o al panificio il lievito di...

VAMPASCIUSCIA con ragù e ricotta

Il nome "vampasciuscia" si riferisce a un tipo di pasta specifico, la margherita, che per il suo bordo ondulato un tempo veniva paragonato alle...

Il Gelo di Mellone

Il mellone o melone, versione italianizzata del nome dialettale "muluni", non è altro che  l'anguria o cocomero, frutto abbondantemente coltivato in Sicilia e che...

Il gelato… che passione! La storia, la tradizione, la ricetta

Il piacere di gustare qualcosa che potesse portare sollievo nella calura estiva, sembra che risalga a tempi antichissimi, anche se all'inizio era solo la...

La pecorella Pasquale

Ci stiamo avvicinando alla Pasqua e siamo giusto in tempo per preparare le famosissime pecorelle pasquali che allieteranno le nostre tavole nel giorno di...