Insalata di Arance con le Aringhe

Piatto tipicamente palermitano, ma come tanti altri, risalente agli arabi, che nel XII secolo importarono le arance nel nostro paese. L'accoppiamento del dolce delle arance col sapore salato e forte delle aringhe, sembrerebbe proprio una forzatura, ma vi assicuro che insieme si sposano meravigliosamente.

Autore:

Categoria:

Un piatto di origini povere, particolare, per gusto ed accoppiamento di ingredienti, che sembrano contrastare, è l’insalata d’arance con le aringhe, un insalata dal gusto forte che può essere servita anche come antipasto.
Piatto tipicamente palermitano, ma come tanti altri, risalente agli arabi, che nel XII secolo importarono le arance nel nostro paese. L’accoppiamento del dolce delle arance col sapore salato e forte delle aringhe, sembrerebbe proprio una forzatura, ma vi assicuro che insieme si sposano meravigliosamente.

Troverete le arance e le aringhe in tutti i mercati storici di Palermo, le prime dal fruttivendolo, le seconde dall’aringaro, ovvero, venditore di aringhe, alici e sarde salate, chiamato un tempo “saliaturi”, ma li potete trovare anche e nei grandi supermercati della città. L’insalata di arance con le aringhe è’ un piatto di origini povere, tipico delle borgate marinare siciliane dove le arance si trovavano ovunque e le aringhe erano a bassissimo costo e alla portata praticamente di tutti, dico “erano”, perché a dire il vero, un aringa, oggi,  non costa mai meno di € 3,00.

Ingredienti per una insalata

arance_4 arance 1 aringa affumicata Un mazzetto di cipolle scalogne Pepe, sale Olio extravergine d’oliva

aringadorataaffumicata1

Pulite l’aringa, eliminando spine, parti nere e pelle,  lavatela, asciugatela e tagliatela a pezzetti. Sbucciate le arance, tagliatele a cubetti non tanto piccoli e  unitele alle aringhe, aggiungete anche le cipolle affettate a piccoli anelli. Condire con olio, poco sale (attenzione perché l’aringa è già salata) e pepe. Fare insaporire per una decina di minuti e servire.

cipolla Potete in aggiunta aggiungere anche delle olive nere, daranno alla vostra insalata, oltre che un contrasto di sapore anche un contrasto di colore.   BUON APPETITO!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Rimani aggiornato con la cultura...

10,938FansLike
478FollowersSegui
553FollowersSegui
Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

I tetti della Cattedrale di Palermo

Da una porta, all'interno della Cattedrale di Palermo, si accede ad una scala  un po' scialba, come di una vecchia casa, che ti immette...

Quando nacquero i primi giornali a Palermo?

Il primo numero del Giornale di Sicilia fu pubblicato il 7 giugno 1860 con la testata “Giornale Officiale di Sicilia” sotto la direzione di...

Il Santo Nero patrono di Palermo

Benedetto da San Fratello, noto soprattutto come San Benedetto il Moro, è uno dei patroni della città di Palermo. Ecco la sua storia straordinaria. Percorrendo...

Monte Pellegrino

Ho voluto iniziare la descrizione del monte Pellegrino con queste belle parole tratte dal libro "Viaggio in Sicilia" di Bernard Berenson del 1957, perché...

La scuola di una volta

Chiariamo subito che non si tratta degli anni 30 o 40, quando ancora si usavano penna e calamaio, anche se i banchi della scuola...

Il prezioso archivio dell’Architetto Salvatore Cardella

È in fase di riordino un prezioso fondo privato di notevole valore storico artistico: l’archivio del Prof. Arch. Salvatore Cardella (Caltanissetta 24/06/1896 – Palermo...