Insalata di Arance con le Aringhe

Piatto tipicamente palermitano, ma come tanti altri, risalente agli arabi, che nel XII secolo importarono le arance nel nostro paese. L'accoppiamento del dolce delle arance col sapore salato e forte delle aringhe, sembrerebbe proprio una forzatura, ma vi assicuro che insieme si sposano meravigliosamente.

Autore:

Categoria:

Aiutaci a far crescere la pagina con un semplice clic sul pulsante...Grazie

21,850FansLike
1,032FollowersSegui
633FollowersSegui

Un piatto di origini povere, particolare, per gusto ed accoppiamento di ingredienti, che sembrano contrastare, è l’insalata d’arance con le aringhe, un insalata dal gusto forte che può essere servita anche come antipasto.
Piatto tipicamente palermitano, ma come tanti altri, risalente agli arabi, che nel XII secolo importarono le arance nel nostro paese. L’accoppiamento del dolce delle arance col sapore salato e forte delle aringhe, sembrerebbe proprio una forzatura, ma vi assicuro che insieme si sposano meravigliosamente.

Troverete le arance e le aringhe in tutti i mercati storici di Palermo, le prime dal fruttivendolo, le seconde dall’aringaro, ovvero, venditore di aringhe, alici e sarde salate, chiamato un tempo “saliaturi”, ma li potete trovare anche e nei grandi supermercati della città. L’insalata di arance con le aringhe è’ un piatto di origini povere, tipico delle borgate marinare siciliane dove le arance si trovavano ovunque e le aringhe erano a bassissimo costo e alla portata praticamente di tutti, dico “erano”, perché a dire il vero, un aringa, oggi,  non costa mai meno di € 3,00.

Ingredienti per una insalata

4 arance 1 aringa affumicata Un mazzetto di cipolle scalogne Pepe, sale Olio extravergine d’oliva

aringadorataaffumicata1

Pulite l’aringa, eliminando spine, parti nere e pelle,  lavatela, asciugatela e tagliatela a pezzetti. Sbucciate le arance, tagliatele a cubetti non tanto piccoli e  unitele alle aringhe, aggiungete anche le cipolle affettate a piccoli anelli. Condire con olio, poco sale (attenzione perché l’aringa è già salata) e pepe. Fare insaporire per una decina di minuti e servire.

cipolla Potete in aggiunta aggiungere anche delle olive nere, daranno alla vostra insalata, oltre che un contrasto di sapore anche un contrasto di colore.   BUON APPETITO!

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare anche...

Donne coraggiose nella Palermo medievale

Gli archivi storici sono luoghi senza tempo. In essi, i secoli trascorsi, visibili e tangibili nell’immensa mole di documentazione conservata, assicurano la trasmissione della...

La Terra di Baida, miracolosa cura di ogni male

Strano a dirsi, ma per diversi secoli la Terra di Baida fu considerata un farmaco miracoloso, addirittura presente nelle farmacopee ufficiali e venduto in...

L’ultimo matrimonio reale a Palermo

Le porte e i cancelli di palazzo d’Orlèans si riaprirono l'8 aprile del 1931 per un evento destinato a richiamare l’attenzione della stampa internazionale...

L’antico mistero della Monacella della Fontana

Tra le numerose leggende siciliane, una delle più misteriose riguarda la Monacella della Fontana. Questa figura mitologica ha origini antichissime, riconducibili alle antiche leggende...

La cannamela: storia dello zucchero in Sicilia

La canna da zucchero, una pianta originaria dell’Indonesia e della Nuova Guinea, si è diffusa gradualmente in Indocina e da lì in tutto il...

L’Oratorio dell’Olivella, lunga storia di musica

La facciata è composta da pietra ad intaglio suddivisa in sezioni da pilastri sormontati da capitelli corinzi. Sopra la cornice orizzontale un grande timpano...