Occhio alla truffa dello specchietto: ogni giorno casi a Palermo!

Autore:

Categoria:

15,943FansLike
478FollowersSegui
580FollowersSegui

truffa dello spechiettoOcchio ai truffatori, sempre in aumento per l’ormai nota truffa dello “specchietto”.
Ogni giorno casi a Palermo!

E’ successo ancora stamattina in viale Regione Siciliana, all’altezza di via Aspromonte, una messa in scena a tutti gli effetti, fortunatamente andata a buon fine, perché la vittima, probabilmente informato, si è accorto di tutto e ha proseguito per la sua strada, denunciando  alla polizia.

Forse ne avete sicuramente sentito parlare, ma il caso è sempre in aumento quindi attenzione! Ecco come avviene la truffa! Solitamente i truffatori sono due, lanciano un sassolino sull’automobile in movimento, l’automobilista avverte il rumore, i truffatori si fermano e chiedono al malcapitato di accostare e rivendicano il danno della finta rottura dello specchietto. Convincono la vittima di esserne il diretto responsabile, ovviamente per estorcergli il denaro. Capita spessissimo che lo sprovveduto automobilista ricordando il colpo udito cade nel tranello e cede alla richiesta della somma che ammonta quasi sempre a 50 euro, a detta delle testimonianze ricevute.
Occhio ai truffatori dunque. Se dovesse capitarvi, accertatevi se il danno non sia veramente accaduto e se avete dubbi, piuttosto che cacciar 50 euro dite di far loro l’assicurazione che deciderà, periziando il veicolo, chi ha ragione. Se siete sicurissimi che non siete stati voi, dite pure di non voler pagare e di chiamare le forze dell’ordine, vedrete che i malfattori vi diranno di lasciar perdere.

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Il giardino della Cuncuma a Palermo

Forse oggi è una rarità poter ascoltare la parola Cuncuma in un discorso comune tra le nuove generazioni, giocoforza la lentissima ma inesorabile scomparsa...

[Palermo] ACQUA. Lavori Amap ed Enel. Disservizi in città e nella zona nord-ovest della provincia

A causa di alcuni lavori concomitanti di Amap ed Enel sull'adduttore Jato e alla condotta proveniente dall'invaso di Piana degli Albanesi, nella gioranta di...

Carusi, addevi e picciriddi: i bambini in Sicilia

Sono molti i modi in cui chiamiamo i bambini in Sicilia. Dipende dalle diverse province dell’isola dove il termine bambino cambia, pur mantenendo lo...

La Sala delle Donne

A Palermo in passato non erano molti i luoghi pubblici dedicati solo alle donne. Eppure pochi sanno che ve ne era uno in particolare...

Jack Churchill: L’ufficiale che sbarcò in Sicilia con arco e spada

Che qualcuno sia sbarcato in Sicilia armato di spada, arco lungo e frecce, non è certo una novità nella storia millenaria della nostra isola....

Le Sorgenti del Gabriele

Ad est dell’aeroporto di Boccadifalco, ai piedi della “conigliera”così conosciuta dai palermitani, sotto la via Umberto Maddalena,  sorgono le Sorgenti del Gabriele dall’arabo Garbel...