Melanzane arrosto al trito d’aglio e origano

Melanzane arrostite e condite con l’olio extravergine di oliva, aglio e origano, ottimo antipasto, leggero, a basso contenuto di grassi

Autore:

Categoria:

15,943FansLike
478FollowersSegui
579FollowersSegui

melanzana tunisina

La melanzana è un ortaggio tipicamente mediterraneo. Venne introdotta in Sicilia nel XV secolo dagli Arabi, dove a tutt’oggi viene coltivata in grande abbondanza. Dagli arabi viene anche il nome “badingian” che con l’aggiunta di “melo” da appunto il nome di “melo-badingian” ovvero melanzana. Un ortaggio molto versatile che si presta in cucina a svariate ricette. A seconda di come la prepariamo la melanzana può essere gustata come antipasto, primo, secondo o contorno.
Un tipo di melanzana, molto sfruttata e gradita nella cucina siciliana, è quella tunisina, melanzana tonda e di color violaceo, dalla polpa dal sapore delicato e con pochi semi.
Queste melanzane arrostite e condite con l’olio extravergine di oliva, aglio e origano, sono un ottimo antipasto, leggero, a basso contenuto di grassi e gustosissimo…

INGREDIENTI
Due melanzane tunisine
Olio extravergine d’oliva
Tre spicchi di aglio,
origano
sale e pepe q.b.
qualche foglia di basilico

Pulite le melanzane e tagliatele a fette spesse circa due centimetri.

Intanto preparare un trito molto fine di aglio, aggiungere un po’ di origano, aggiustare di sale e pepe e irrorare con abbondante olio extra vergine d’oliva.
A questo punto  grigliare le melanzane e, appena pronte, adagiarle  su un piatto da portata, e distribuite sopra il trito con l’olio. Una volta completato il piatto, decorare con delle foglioline di basilico. Coprire il piatto con pellicola da cucina e fare insaporire per un paio d’ore.
Servire freddo.

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Il giardino della Cuncuma a Palermo

Forse oggi è una rarità poter ascoltare la parola Cuncuma in un discorso comune tra le nuove generazioni, giocoforza la lentissima ma inesorabile scomparsa...

[Palermo] ACQUA. Lavori Amap ed Enel. Disservizi in città e nella zona nord-ovest della provincia

A causa di alcuni lavori concomitanti di Amap ed Enel sull'adduttore Jato e alla condotta proveniente dall'invaso di Piana degli Albanesi, nella gioranta di...

Carusi, addevi e picciriddi: i bambini in Sicilia

Sono molti i modi in cui chiamiamo i bambini in Sicilia. Dipende dalle diverse province dell’isola dove il termine bambino cambia, pur mantenendo lo...

La Sala delle Donne

A Palermo in passato non erano molti i luoghi pubblici dedicati solo alle donne. Eppure pochi sanno che ve ne era uno in particolare...

Jack Churchill: L’ufficiale che sbarcò in Sicilia con arco e spada

Che qualcuno sia sbarcato in Sicilia armato di spada, arco lungo e frecce, non è certo una novità nella storia millenaria della nostra isola....

Le Sorgenti del Gabriele

Ad est dell’aeroporto di Boccadifalco, ai piedi della “conigliera”così conosciuta dai palermitani, sotto la via Umberto Maddalena,  sorgono le Sorgenti del Gabriele dall’arabo Garbel...