Scorze d’arancia al cioccolato

Piccoli dolcetti sfiziosi realizzati con sole bucce di arance bio, zucchero e cioccolato fondente

Autore:

Categoria:

Le scorze d’arancia candite sono uno degli ingredienti principali della pasticceria siciliana, usate per decorare le cassate, i cannoli. Le scorze d’arancia al cioccolato sono dei piccoli dolcetti sfiziosi realizzati con sole bucce di arance bio, zucchero e cioccolato fondente, tipiche del periodo natalizio ma ovviamente realizzabili in ogni periodo che ci sono le arance.

Ingredienti

  • 2 Arance (non trattate)
  • 250Zucchero
  • 250 ml Acqua
  • 100Cioccolato fondente

Procedimento

Lavate accuratamente le arance, incidetele con un coltello nel senso della lunghezza e sbucciatele delicatamente facendo attenzione a non romperle. Rimuovete dalle bucce qualsiasi residuo di polpa e tagliate delle strisce verticali, spesse poco più di 1/2 cm. Portate a ebollizione una pentola d’acqua e buttate dentro le scorze d’rancia, fatele bollire per 3 minuti, scolatele e gettate via l’acqua; ripetete l’operazione per altre 3 volte, in modo che le scorze d’arancia perderanno il loro sapore amaro. A questo punto preparare in un tegame uno sciroppo di acqua e zucchero. Mettete in una pentola l’acqua, lo zucchero e le scorze d’arance precedentemente sbollentate, accendete il fuoco e fate bollire per circa 15 min affinché lo zucchero diventi uno sciroppo. Scolate le striscioline d’arancia e riponetele su di una gratella in modo che si raffreddino e si asciughino completamente.
A questo punto sciogliete il cioccolato fondente o a bagnomaria, prendete ogni strisciolina d’arancia e immergetene metà nel cioccolato riponetele nella gratella. Lasciate asciugare le scorze d’arancia al cioccolato per un paio d’ore a temperatura ambiente.

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Santa Rosalia, patrona di… Genova!

Tra i capitoli più sconosciuti che riguardano la nostra città, ce ne sono alcuni davvero insospettabili. Tra questi, oggi vi racconto di come Santa...

Polpette con le patate

le Polpette sono uno di quei piatti che noi siciliani amiamo tanto mangiare. Versatili, perché possiamo cucinarle in vari modi, comode perché possiamo prepararle...

Palermo e il calcio di strada

Quando a Palermo c'erano meno macchine e non esistevano i videogames, il gioco dei ragazzi si svolgeva prevalentemente per strada. Era un modo magnifico per...

Villino Favaloro

Villino Favaloro è stato progettato e realizzato dall'architetto G.B. Filippo Basile. Il delizioso edificio è considerato il  testamento artistico del grande architetto, personalità artistica...

Spaghetti alla Chitarra con capperi e ciliegino

Gli spaghetti alla Chitarra con capperi e ciliegino sono un piatto delizioso, semplice e veloce con i colori e i sapori della Sicilia.Due i...

La Terra di Baida, miracolosa cura di ogni male

Strano a dirsi, ma per diversi secoli la Terra di Baida fu considerata un farmaco miracoloso, addirittura presente nelle farmacopee ufficiali e venduto in...