Scorze d’arancia al cioccolato

Piccoli dolcetti sfiziosi realizzati con sole bucce di arance bio, zucchero e cioccolato fondente

Autore:

Categoria:

16,020FansLike
478FollowersSegui
620FollowersSegui

Le scorze d’arancia candite sono uno degli ingredienti principali della pasticceria siciliana, usate per decorare le cassate, i cannoli. Le scorze d’arancia al cioccolato sono dei piccoli dolcetti sfiziosi realizzati con sole bucce di arance bio, zucchero e cioccolato fondente, tipiche del periodo natalizio ma ovviamente realizzabili in ogni periodo che ci sono le arance.

Ingredienti

  • 2 Arance (non trattate)
  • 250Zucchero
  • 250 ml Acqua
  • 100Cioccolato fondente

Procedimento

Lavate accuratamente le arance, incidetele con un coltello nel senso della lunghezza e sbucciatele delicatamente facendo attenzione a non romperle. Rimuovete dalle bucce qualsiasi residuo di polpa e tagliate delle strisce verticali, spesse poco più di 1/2 cm. Portate a ebollizione una pentola d’acqua e buttate dentro le scorze d’rancia, fatele bollire per 3 minuti, scolatele e gettate via l’acqua; ripetete l’operazione per altre 3 volte, in modo che le scorze d’arancia perderanno il loro sapore amaro. A questo punto preparare in un tegame uno sciroppo di acqua e zucchero. Mettete in una pentola l’acqua, lo zucchero e le scorze d’arance precedentemente sbollentate, accendete il fuoco e fate bollire per circa 15 min affinché lo zucchero diventi uno sciroppo. Scolate le striscioline d’arancia e riponetele su di una gratella in modo che si raffreddino e si asciughino completamente.
A questo punto sciogliete il cioccolato fondente o a bagnomaria, prendete ogni strisciolina d’arancia e immergetene metà nel cioccolato riponetele nella gratella. Lasciate asciugare le scorze d’arancia al cioccolato per un paio d’ore a temperatura ambiente.

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

L’antica chiesa di San Nicolò degli Scalzi

Sebbene a Palermo esista una piazza dedicata alla chiesa di San Nicolò degli Scalzi, non vi è più alcun edificio che ne giustifichi la...

Crostata con marmellata di arance

La crostata è un delizioso dolce di pasta frolla, uno dei classici dolci della nonna, che viene arricchita con varie confetture, creme, cioccolato. Qua...

La cappella Palatina

La cappella Palatina si trova all’interno del Palazzo dei Normanni, costruito nella paleopoli, la parte più alta e antica della città. La Cappella Palatina,...

La cripta del Monastero delle Cappuccinelle

Citando la rubrica di un famoso settimanale italiano, “Forse non tutti sanno che” a Palermo le catacombe dei Cappuccini non furono le uniche cripte...

San Valentino, lu zitu è vicino

San Valentino, lu zitu è vicino.  Conoscevate questo proverbio, un tempo molto in uso e caro alle fanciulle siciliane? Si, perché il 14 febbraio, data della...

Piazza Vergine Maria

La piazza Vergine Maria è situata tra le vie Bordonaro, Nostra Donna del Rotolo, del Timone, e il lungomare Cristoforo Colombo. Sin dal XVIII secolo,...