Le Chiacchiere di Carnevale

Autore:

Categoria:

Aiutaci a far crescere la pagina con un semplice clic sul pulsante...Grazie

21,849FansLike
1,032FollowersSegui
633FollowersSegui

Fra i dolci di Carnevale non possono assolutamente mancare le chiacchiere. Tra l’altro si possono preparare con pochi ingredienti e in maniera veramente veloce, per la gioia dei più golosi.

Le origini delle chiacchiere sono antichissime, pare infatti che fossero già diffuse ai tempi dei romani, che erano soliti preparare dei dolci fritti nel grasso di maiale per festeggiare i “saturnali”, (festività corrispondenti all’odierno carnevale). Tali dolci avevano il nome generico di frictilia e, durante i festeggiamenti venivano distribuiti alla folla che in massa si riversava per le strade. Grazie alla facilità di preparazione era possibile cuocerne grandi quantità in poco tempo così da contentare tutti.

 INGREDIENTI

 500 g di farina 00

40 g zucchero

75 g di burro

2 tuorli  di uova

1 bicchiere vino bianco frizzante

un pizzico di sale

1/2 cucchiaino di lievito

olio di semi di girasole per friggere

Su una spianatoia mescolare la farina con lo zucchero, il sale, e il lievito, aggiungere il burro ammorbidito e i tuorli e amalgamate tutto aggiungendo un po’ alla volta il vino. Impastare fino ad ottenere una pasta liscia che farete riposare per circa mezz’ora. Trascorso questo tempo tirate con il mattarello una sfoglia sottilissima e tagliatela in tanti rettangoli o nelle forme che preferite. Per stendere le chiacchiere potete utilizzare anche la macchina per la pasta, avremo una sfoglia regolare e il lavoro sarà meno faticoso. Il segreto per ottenere delle chiacchiere croccanti e con le bolle sta nel ripiegare ogni sfoglia su se stessa più volte.

Friggetele in olio bollente fino a che saranno dorate in maniera uniforme. Scolatele e appoggiatele sulla carta da cucina. Una volta raffreddate cospargetele con lo zucchero a velo e servite.

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Maria Floriti
Maria Floriti
Donna eclettica e versatile, dai fornelli alle ricerche sulle storie e tradizioni più curiose della nostra città.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare anche...

Farfalle con Broccoli e Salmone

Le Farfalle con broccoli e salmone sono un primo piatto gustoso e molto semplice da preparare. Un piatto che unisce le proprietà benefiche dei...

Piazza San Domenico

Situata su Via Roma, Piazza San Domenico prende il nome dalla basilica che ospita, la più grande dopo la Cattedrale. La piazza fu aperta nel...

Chiese e luoghi di culto a Palermo

Palermo, come moltissime altre città d'Italia, è ricca di chiese. Qui, la fede e la cultura di ogni epoca si sono incontrate nella realizzazione...

La vita nei vicoli di Palermo di una volta

Con piacere pubblichiamo il commento al nostro articolo sull'"Opera dei Pupi nei ricordi di un ragazzino" che evidentemente ha risvegliato nel nostro lettore, alcuni...

5 luoghi da fotografare a Palermo

Quante volte, passeggiando per la città, ci siamo ritrovati davanti ad un monumento, un tramonto o uno scorcio caratteristico degno di essere immortalato? Moltissime...

Riserva Borbonica di Boccadifalco e Torre Milinciana

Prima di iniziare può essere utile forse fare un breve riassunto del quadro storico in cui si inserisce la storia della Riserva Reale di...