Pasta con cozze e tenerumi

Un piatto estivo davvero unico, ricco di gusto e di freschezza

Autore:

Categoria:

La pasta con cozze e tenerumi è un primo piatto estivo tipicamente siciliano, una rivisitazione della classica e sicilianissima “minestra con i tenerumi“, quella minestra che nonostante il caldo estivo, noi tutti mangiamo con piacere. In questo  piatto il gusto deciso delle cozze si sposa benissimo col delicato e particolare gusto dei tenerumi che arricchiti da quello che noi siciliani chiamiamo “pic pac” o “picchi pacchi” un condimento semplice preparato con olio, aglio, polpa di pomodoro, danno un risultato finale eccezionale. Roba da non crederci! Ma credetemi un vero successo in tavola.

Cosa sono i tenerumi

Tenerumi di zucchina a pergola

In Sicilia, le foglie ed i germogli di una particolare varietà di zucchina tipica del Meridione, chiamata zucchina lunga o frescarella, sono chiamati “tenerumi” (a Palermo chiamati Tinnirumi). Con questi, in siciliani preparano piatti gustosi e nutrienti. Le foglie di questa varietà di zucchine hanno una forma larga, verde scuro e leggermente pelosa in superficie. Fanno parte della cucina cosiddetta “povera” perché i contadini siciliani tendevano ad usare ogni parte delle piante che coltivavano. Le zucchine lunghe venivano consumate anche come piatto unico, mentre con le foglie ed i germogli si preparavano gustose minestre.

Le cozze possono essere fresche o congelate

Delle cozze sappiamo tutto: sono molluschi generalmente allevati in vivai, distribuiti in tutto il mediterraneo e sono frutti di mare molto apprezzati per il gusto benché siano ricchi di molte sostanze importanti dal punto di vista nutrizionale.

Quelli da usare per la ricetta possono essere sia freschi, acquistati dal pescivendolo di fiducia o nei supermercati, ma vanno bene anche quelli congelati. L’importante è che siano ben conservati e di accertata provenienza. In ogni modo vanno adoperati senza il guscio.

TEMPOPORZIONIDIFFICOLTA’
20′4Facile
INGREDIENTI
350 g di Spaghetti alla chitarra o spaghettoni 
1kg e mezzo di cozze
2 mazzetti di tenerumi
8 pomodori  maturi
olio extra vergine d’oliva
3 spicchi d’aglio
peperoncino a piacere
Sale e pepe nero

Ecco come fare…

Pulite i tenerumi, lavateli e tagliate le foglie più tenere. Bollitele per circa 10 minuti in acqua leggermente salata
Lavate le cozzeeliminate il filo esterno e raschiate il guscio con un coltello.

Mettete le cozze pulite in una casseruola, coprite con il coperchio e fate aprire le cozze a fiamma media. Quando le cozze saranno aperte, toglietele dal fuoco e privatele del guscio e mettetele da parte. Filtrate una tazzina di brodo di cozze e mettetelo anche da parte.

In una ampia padella fate dorare i tre spicchi d’aglio col peperoncino e aggiungete il pomodoro precedentemente pelato e ridotto a pezzetti, salate leggermente, coprite e fate sobbollire per circa 5 minuti. A questo punto aggiungete i tenerumi scolati, aggiungete la tazzina di brodo filtrato e lasciare insaporire per un paio di minuti, infine aggiungete le cozze.

Fate insaporire per qualche minuto e spegnete. Nell’acqua dei tenerumi, portata nuovamente a bollore mettete la pasta, e quando sarà molto al dente scolatela e buttatela in padella col condimento preparato, amalgamatela lasciandola arrivare a cottura desiderata.
Servitela cospargendola di pepe nero.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

2 COMMENTI

  1. Ivan… il Terribile… E’ un piatto fantasia, così li chiamiano nei laboratori di cucina, invenzioni sul momento, pronti al massimo in 15 minuti. Possono essere un successone o un fiasco micidiale, madornale! La vera cucina è PURA ARTE, se lo ricordi.
    Nessuno è diventato un grande chef stellato, perchè aveva paura di mettersi in gioco! Ma il solito compitino da fare lì, non basta! Il XXI° secolo è la “fusione dei sapori internazionali”, mixer di spezie orientali che accompagnano piatti Caraibici, altri del Bagladesh che si sposano con prodotti orientali. Comke non potrei creare piatti accorpando ed accostando prodotti tipici di varie cucine regionali italiane?
    La gente ama le novità,
    è stufa, parlo di chi ha in sacca alti budget, coloro che 28 volte su 30/31 pranzano e/o cenano fuori casa, solo in ristoranti pluristellati.

    I tenerumi (in Francia sconosciuti) fanno parte della ricca scelta gastronomica della Sicilia Orientale.
    Nella Sicilia Occidentale, sono più conosciuti e cucinati (lo dico in siciliano) “I ciuri di taddu”, ovvero i fiori della zucchina o della zucca.
    Un’ennessima chicca preziosa, mia generosa terra di Trinacria.

    Pr. Chef Giuseppe Gullotta (origini: 1000% siciliano – Taormina)
    Premier chef de cousine internationelle de Sud France

  2. vorrei sapere chi fu il gggenio che inventò sta pasta, tenerumi e cozze non è un piatto tipico siciliano, men che meno palermitano!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare anche...

Pasta fresca all’uovo

La pasta in Sicilia ha origini antichissime, risalenti al medioevo, ed è sempre stato l'alimento principale per ogni famiglia, da sempre il cibo della...

Baccalà “a spinciuneddu”

Una delle ricette migliori per gustare il baccalà è a mio parere il "Baccalà "a spinciuneddu" (a sfincione) al forno con patate e...

La Pignoccata

La Pignoccata è un dolce che si prepara a Palermo e in varie parti della Sicilia in occasione del Carnevale. La forma caratteristica di questa...

Pani Cunzatu

Ricetta tipica del Trapanese, il "Pani Cunzatu" da sempre è nel cuore di tutti i siciliani. Dai sapori mediterranei, intensi e profumati, il Pani Cunzatu...

Insalata di Arance con le Aringhe

Un piatto di origini povere, particolare, per gusto ed accoppiamento di ingredienti, che sembrano contrastare, è l'insalata d'arance con le aringhe, un insalata dal...

Gamberoni al forno

Un secondo piatto profumato, gustoso ed estremamente facile da realizzare che lascia contenti anche chi vuole mangiare  light!  Perfetti da gustare in ogni occasione...