Listarelle di peperoni in agrodolce

Questa ricetta è ottima per accompagnare piatti a base di carne, di pesce o riso in bianco

Autore:

Categoria:

Aiutaci a far crescere la pagina con un semplice clic sul pulsante...Grazie

22,068FansLike
1,050FollowersSegui
633FollowersSegui

I peperoni in agrodolce sono un contorno molto diffuso nella cucina siciliana, ottimi per accompagnare piatti a base di carne, di pesce o riso in bianco
L’agrodolce ottenuto dallo zucchero e dall’aceto, sono uno sposalizio perfetto per questo buonissimo ortaggio estivo, ma che in realtà ormai si trova tutto l’anno. Quella che vi propongo oggi è una ricetta velocissima che potete preparare o con aglio o con cipolla, come preferite, il risultato è sempre ottimo

 

Ingredienti

1 kg di peperoni rossi e gialli
3 spicchi d’aglio o 1 cipolla
2 cucchiaio di zucchero
70 gr di aceto
olio extra vergine d’oliva
sale e pepe

 

Procedimento

Lavate i peperoni, privateli del torsolo, dei filamenti interni e dei semi e tagliateli a listarelle.
In una padella fate scaldare l’olio con l’aglio e versategli i peperoni, salate pepate e fateli cuocere per circa 10 minuti con il coperchio a fiamma moderata. Altra variante è con la cipolla. Al posto dell’aglio, nell’olio tagliate la cipolla a fettine sottili ed usate lo stesso procedimento. A questo punto aggiungete lo zucchero e l’aceto, mescolate bene e fate cucinare per altri 15 minuti. Servite i peperoni caldi come contorno a carne o pesce o freddi  per accompagnare un riso in bianco.




Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare anche...

I Quattro Pizzi all’Arenella, residenza dei Florio

Nel 1844 i Florio, la famiglia più rappresentativa della Palermo di quegli anni, commissionarono al giovane architetto padovano Carlo Giachery la riconfigurazione a residenza...

La “Chiesazza” normanna di Altavilla e il ponte Saraceno

Viaggiando lungo l’autostrada Palermo-Catania, all’altezza di Altavilla Milicia, è possibile imbattersi nel vecchio rudere della Chiesa di Santa Maria di Campogrosso, anche nota come...

Il Ponte dell’Ammiraglio (e quello delle… Teste Mozze)

Relativamente all'anno di costruzione del Ponte dell'Ammiraglio, il 1113 - per quanto indicato anche in "autorevoli" scritti - è piuttosto improbabile. Giorgio d'Antiochia (o...

L’antica infermeria dei Cappuccini

Dietro l’asse dei palazzi nobiliari che si affacciano sul Cassaro alto, raggiungibile da uno dei vicoletti di fronte al Piano della Cattedrale di Palermo,...

L’archivio storico di Palermo

Chi viene a visitare Palermo non dovrebbe fare a meno di entrare e visitare l'Archivio storico Comunale, con la sua grandiosa "Sala" progettata nel 1881 da...

Spaghettoni quadrati con gambero rosso

Gli spaghettoni con gambero rosso sono un piatto tipico della cucina siciliana apprezzato dai turisti di tutto il mondo. I gamberoni rossi di Mazzara dell...