Listarelle di peperoni in agrodolce

Questa ricetta è ottima per accompagnare piatti a base di carne, di pesce o riso in bianco

Autore:

Categoria:

I peperoni in agrodolce sono un contorno molto diffuso nella cucina siciliana, ottimi per accompagnare piatti a base di carne, di pesce o riso in bianco
L’agrodolce ottenuto dallo zucchero e dall’aceto, sono uno sposalizio perfetto per questo buonissimo ortaggio estivo, ma che in realtà ormai si trova tutto l’anno. Quella che vi propongo oggi è una ricetta velocissima che potete preparare o con aglio o con cipolla, come preferite, il risultato è sempre ottimo

 

Ingredienti

1 kg di peperoni rossi e gialli
3 spicchi d’aglio o 1 cipolla
2 cucchiaio di zucchero
70 gr di aceto
olio extra vergine d’oliva
sale e pepe

 

Procedimento

Lavate i peperoni, privateli del torsolo, dei filamenti interni e dei semi e tagliateli a listarelle.
In una padella fate scaldare l’olio con l’aglio e versategli i peperoni, salate pepate e fateli cuocere per circa 10 minuti con il coperchio a fiamma moderata. Altra variante è con la cipolla. Al posto dell’aglio, nell’olio tagliate la cipolla a fettine sottili ed usate lo stesso procedimento. A questo punto aggiungete lo zucchero e l’aceto, mescolate bene e fate cucinare per altri 15 minuti. Servite i peperoni caldi come contorno a carne o pesce o freddi  per accompagnare un riso in bianco.




Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

“Viva Santa Rusulia, Viva!”

“Viva Santa Rusulia, Viva!”, questo il caloroso inno, con cui ogni anno i palermitani, nei giorni del 14 e 15 luglio, iniziano “u Fistino”,...

Via Vittorio Emanuele

La via Vittorio Emanuele, anticamente conosciuta con il nome di Cassaro, è la via più antica della città. La sua creazione risale alla fondazione...

Il fiume Oreto: storia, ricordi e speranze di recupero

Ricordo ancora quando da ragazzino scendevo dal ponte Oreto al fiume e insieme a qualche amico esploravamo quella zona di terra fangosa, acqua, canneti...

Via Bara all’Olivella

La via Bara all’Olivella va da via Lampedusa a via Maqueda. Prende il nome dalla “vara” di San Francesco di Paola, la cui statua, appartenente...

Villa Cifuentes (Istituto ex Reclusorio delle Croci)

Villa Cifuentes era una “casena” esterna alle  mura urbiche che allora circondavano la città. Nel 1575, durante una delle epidemie di peste che imperversavano in...

Biscotti reginelle o inciminati

Le reginelle sono tradizionali biscotti siciliani, conosciute anche come "biscotti inciminati" perchè interamente ricoperti da semi di sesamo, detto in siciliano "cimino"o "giuggiulena". Sono semplici...