Zucca in agrodolce “il fegato dei poveri”

Autore:

Categoria:

La zucca in agrodolce è un tipico piatto siciliano, conosciuto a Palermo anche col nome di “ficatu ri poveri o ri setti cannola”. Possiamo gustare questo piatto come contorno alle carni o come antipasto perché ottimo anche  freddo.

Secondo le dicerie palermitane, questo piatto nacque in uno dei più antichi e popolari mercati di Palermo, quello della Vucciria, o secondo altri nel quartiere “Sette cannoli” a Palermo, dove la gente non poteva permettersi il lusso di comprare le carni. La zucca in agrodolce era una valida alternativa al fegato in agrodolce che solo i benestanti potevano comprare, ecco perché il nome “fegato dei poveri”

Ingredienti per 4 persone:

  • zucca rossa pulita: 500 gr
  • olio d’oliva
  • aceto di vino bianco: 6 cucchiai
  • zucchero: 3 cucchiai
  • aglio: 1-2 spicchi o in alternativa una cipolla
  • menta: 1 ciuffetto
  • sale
  • pepe

Pulite la zucca e tagliatela a fettine, friggetela in olio extra vergine d’oliva un paio di minuti per lato, aggiungete un pizzico di sale e ponetela in un piatto.
Soffriggete nel restante olio l’aglio oppure la cipolla, aggiungete l’aceto e lo zucchero (in genere per 2 cucchiai di aceto 1 cucchiaio di zucchero).

Disporre le fettine di zucca su un piatto da portata e di ricoprirla con l’agrodolce. Aggiungete una macinata di pepe nero e il trito di menta.

 

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Rimani aggiornato con la cultura...

12,846FansLike
478FollowersSegui
567FollowersSegui

Canale Telegram

Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

San Pietro Martire, il santo col coltello in testa raffigurato a San Domenico

Poco tempo fa, passeggiando per Palermo, mi è capitato di soffermarmi di fronte alla splendida chiesa di San Domenico. Qui, incastonate nella ricca facciata...

La città riparte: Musei e Monumenti di Palermo aperti al pubblico

Dopo il lockdown, al passaggio in zona gialla, Palermo come tutte le città comincia a riaprire i siti turistici tanto apprezzati, ma solo nei...

Decoro urbano e panchina rossa

L’Organizzazione di Volontariato Retake Palermo, già realizzatrice di molteplici attività di sensibilizzazione ambientale e sociale nel territorio di Palermo, comunica che sabato 6 e...

La festa della donna

Ma è proprio necessaria una giornata dedicata alla donna? Dispiace che debba esistere una giornata celebrativa della donna dal momento che denuncia ancora una volta di...

Dopo cinque anni riapre il museo Pitrè

Il 10 marzo, riapre al pubblico, dopo ben cinque anni di chiusura per lavori di manutenzione e riallestimento il museo etnografico siciliano Giuseppe Pitrè.La...

L’Ammiraglio Gravina, il palermitano che affascinò Napoleone

Tra i personaggi illustri della nostra città, merita senza dubbio una menzione Federico Carlo Gravina, principe di Montevago, palermitano di nobili origini che fece...