Via Tommaso Natale

Autore:

Categoria:

15,943FansLike
478FollowersSegui
581FollowersSegui

Samuele Schirò firma 2

La via Tommaso Natale va dalle vie S. Lorenzo e Salvatore Minutilla alle piazze Tommaso Natale e Mandorle.

La via, la piazza e l’intera zona, sono intitolate al filosofo, letterato e giureconsulto Tommaso Natale e Rau, marchese di Monterosato, nato a Palermo nel 1773 e morto nel 1819.
Suo maestro fu il celebre matematico e filosofo Nicolò Cento, dai cui insegnamenti nacque l’opera “La filosofia leibniziana esposta in versi toscani”, pubblicata nel 1756 ed autentico pomo della discordia per i gesuiti, che la attaccarono su tutti i fronti, tanto da ottenere, nel 1758, un provvedimento di sequestro emesso dal Tribunale del S. Uffizio.
Tradusse i primi libri dell’Iliade in versi sciolti e fu un importante studioso di materie legate alla giurisprudenza. Nel 1759 scrisse, ma non pubblicò, la sua più famosa opera, dal titolo “Riflessioni politiche intorno all’efficacia e necessità delle pene”. Solo cinque anni più tardi una grande opera di Cesare Beccaria, “Dei delitti e delle pene”, trattò con successo gli stessi argomenti giungendo alle medesime conclusioni.

Oltre ad un sontuoso palazzo alla Kalsa, Tommaso Natale ebbe una villa in campagna, attorno alla quale si sviluppò l’omonima borgata.

[mappress mapid=”402″]

Tommaso Natale primi '900

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Samuele Schirò
Samuele Schirò
Direttore responsabile, redattore e fotografo di Palermoviva. Amo Palermo per la sua storia e cultura millenaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

La Sala delle Donne

A Palermo in passato non erano molti i luoghi pubblici dedicati solo alle donne. Eppure pochi sanno che ve ne era uno in particolare...

Jack Churchill: L’ufficiale che sbarcò in Sicilia con arco e spada

Che qualcuno sia sbarcato in Sicilia armato di spada, arco lungo e frecce, non è certo una novità nella storia millenaria della nostra isola....

Gaetano Fuardo, il siciliano che inventò la benzina solida e rischiò di cambiare la storia

Il nome di Gaetano Fuardo e della sua benzina solida avrebbe potuto essere presente in tutti i libri di storia del ‘900, eppure oggi...

La chiesa di San Ciro a Palermo: storia di un monumento abbandonato

Se ti immetti in autostrada per Catania, chissà quante volte hai visto la chiesa di san Ciro e qualcuno probabilmente neppure ne conosce il...

Torna a Palermo “Le vie dei tesori”. Tutti i luoghi aperti alle visite

Le Vie dei Tesori è tra i più grandi Festival italiani dedicati alla valorizzazione del patrimonio culturale, monumentale e artistico delle città di Palermo ma anche della Sicilia.

Chiesa di Sant’Anna la Misericordia

La Chiesa di Sant'Anna, che con la sua mole domina l’omonima piazza, un tempo chiamata “Piano della Misericordia”, a pochi metri dall’antico mercato di...