Baccalà “a spinciuneddu”

Piatto tipico delle festività natalizie e dell'immacolato ma perfetto per tutto l'anno

Autore:

Categoria:

Aiutaci a far crescere la pagina con un semplice clic sul pulsante...Grazie

22,323FansLike
1,064FollowersSegui
633FollowersSegui

Una delle ricette migliori per gustare il baccalà è a mio parere il “Baccalà “a spinciuneddu” (a sfincione) al forno con patate e olive nere

Il baccalà, è un grosso merluzzo che viene pescato nei mari del nord e poi messo sotto sale, diverso dal classico merluzzo che troviamo in pescheria.

Pur non essendo di produzione locale, il Baccalà trova in Sicilia un notevole posto nella tradizione culinaria. Arrivò in Sicilia nella metà del XVIII secolo importato dai Normanni e furono proprio i cuochi francesi ad insegnarci a cucinarlo.

Ingredienti:

  • 1 Kg di baccalà
  • 250 g di pomodori pelati
  • 300 g di patate
  • 50 g di olive nere
  • 1 cipolla bianca
  • farina q.b.
  • olio extra vergine d’oliva
  • q.b.sale
  • pepe
  • origano q.b.

Per la preparazione di questa pietanza, il baccalà dovrà essere dissalato, cioè lasciato in ammollo per tre giorni e cambiando l’acqua 2 o tre volte al giorno.

A questo punto se non lo avete fatto prima di metterlo in acqua, tagliate i pesce a pezzi quadrati di circa 5 cm, asciugatelo e infarinatelo.

Friggete i pezzi in olio extra vergine d’oliva, non occorre salare.

Ponete ogni pezzo di baccalà in un piatto.

Nel frattempo sbucciate le patate e tagliatele a rondelle, così anche con le cipolle.

In una ampia teglia mettete un po’ d’olio extra vergine d’oliva e fate un suolo di patate e cipolle, aggiungete dei pomodori pelati, sale pepe e origano.

Fate cuocere in forno per circa 15 minuti. Uscire la teglia con le patate dal forno, ponete sopra il baccalà precedentemente fritto e le olive nere e rimettete in forno per altri 10 minuti, Sfornate il vostro baccalà e servitelo accompagnato da un buon vino bianco.

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare anche...

Oratorio serpottiano di San Mercurio

L’oratorio di San Mercurio deve il suo nome ad un curioso equivoco. Infatti fu costruito nella seconda metà del ‘500 nel luogo dove esisteva...

Torta soffice al limone

La torta soffice al limone è un classico della tradizione italiana, ma la Sicilia è terra di agrumi, simbolo stesso dell’Isola, definita da Goethe “la...

Insalata di pasta con pollo e pomodorini di pachino

Con il caldo estivo viene voglia di piatti freddi, semplici e genuini. Ottimo piatto per queste occasioni è un' insalata di pasta con pollo, pomodorini di pachino,...

Girolamo Colloca: il re della Vucciria

Durante la seconda metà del Cinquecento, una serie di trasformazioni urbanistiche avviarono un processo di rinnovamento radicale di Palermo che da medievale si avviava...

Pasta con la zucchina lunga siciliana

Cosa c’è di meglio in estate di un bel piatto di pasta con la zucchina lunga siciliana? Che tu la prenda al mercato, all’angolo di...

“Paracarri a Palermo: l’origine e la funzione di queste pietre misteriose”

Li avevo sempre visti distrattamente lungo le vie del centro storico di Palermo, senza essermi mai chiesto il perché di queste pietre misteriose poste...