Caponata al tonno fresco

Una variante della classica ricetta siciliana, "La caponata al tonno fresco"

Autore:

Categoria:

Il nome caponata deriva dal tipo di pesce che si usava, il Capone nome siciliano della Lampuga, che veniva insaporito e arricchito con il tipico condimento agrodolce.
I poveri, che non potevano permettersi il pesce, lo sostituirono con le melanzane, ecco la classica caponata Siciliana che possiamo gustare in Sicilia in quasi tutti i ristoranti tipici.

Oggi realizziamo una variante della classica ricetta siciliana, “La caponata al tonno fresco”

Ingredienti

  • 500 g di Tonno (fresco)
  • 2 Melanzane
  • 1 Peperone rosso
  • 1 Peperone giallo
  • 2 Pomodori (maturi)
  • 2 coste di Sedano
  • 1 Cipolla bianca
  • 60 g di Olive verdi denocciolate
  • 30 g di Pinoli
  • 30 g di Uva sultanina
  • Olio extravergine di oliva
  • Olio di semi q.b.
  • 50 g di Aceto di vino bianco
  • 2 cucchiai di Zucchero
  • Basilico (fresco)q.b.
  • Sale q.b.Tagliate le melanzane a dadini e cospargete di sale, in modo da perdere l’amaro e fatele colare in un colapasta. Dopo 1 ora circa friggetele in abbondante olio di semi e mettetele ad asciugare su carta assorbente.
    Affettate la cipolla, pulite il sedano e i peperoni e riduceteli a dadini. In una padella capiente riunite queste verdure e fatele appassire a fuoco moderato insieme a 4 cucchiai di olio extravergine di oliva. Aggiungete l’uvetta precedentemente ammollata in un po’ d’acqua tiepida, i pinoli, le olive denocciolate. Aggiungete ora lo zucchero e sfumate con l’aceto di vino bianco. Cucinare per altri 10 minuti.
    A questo punto tagliate il tonno a dadini grossi e mettetelo in una padella con qualche  cucchiaio di olio extravergine di oliva e cuocetelo  per 3 minuti a fiamma vivace rigirandolo spesso.
    Alle verdure precedentemente cucinate, aggiungete i pomodori tagliuzzati e mescolate bene, proseguite con le melanzane fritte, il basilico fresco e infine il tonno. Fate saltare per pochi minuti e la caponata di tonno è pronta

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Viale Amedeo d’Aosta

Il viale Amedeo d’Aosta va dalla via Messina Marine al Corso dei Mille. La strada è intitolata ad Amedeo di Savoia, terzo duca d’Aosta, nato...

Rua Formaggi

La rua Formaggi va dalla salita Raffadali e dalle vie Nino Basile e dell’Università alla Piazzetta Ballarò. Si tratta di una delle vie più antiche...

Il curioso caso del Teatro marmoreo di Palermo

Lo abbiamo visto tutti il teatro marmoreo di Palermo, è quel monumento che si trova tra villa Bonanno e il piano antistante il Palazzo...

La Fontana del Genio di Piazza Rivoluzione

Al centro di una delle piazze storiche di Palermo, un tempo nota come Fieravecchia, si trova una delle più note rappresentazioni del nume tutelare...

Via Tommaso Natale

La via Tommaso Natale va dalle vie S. Lorenzo e Salvatore Minutilla alle piazze Tommaso Natale e Mandorle. La via, la piazza e l’intera zona,...

Via Isidoro Carini

La via Carini va dalla piazza Francesco Nascè alla via Francesco Omodei. È intitolata all’erudito, storico e paleografo palermitano Isidoro Carini, figlio del patriota Giacinto,...