Capretto in umido con funghi

Autore:

Categoria:

La carne di capretto non è un tipo di carne che tutti amano forse per il suo odore forte che in siciliano si definisce “di beccume”, ma che vi assicuro, una volta cotto e sfumato col vino è molto buono! Possiamo cucinare il capretto al forno, “aggrassato chi patati“, che in realtà sarebbe “glassato con le patate”, ma io oggi vi propongo di cucinare il capretto in umido con i funghi.


Ingredienti per 6 persone

2 Kg di capretto
2 grosse cipolle
1 bicchiere di vino rosso secco
brodo di carne
500 g di funghi
prezzemolo fresco
olio extra vergine d’oliva
sale e pepe

Tagliate a pezzi il capretto, lavatelo ed asciugatelo. In un largo tegame fate soffriggere le due cipolle affettate sottilmente, aggiungete anche il capretto e rosolate, quando la carne avrà raggiunto il giusto grado di rosolatura, versatevi il bicchiere di vino rosso che lascerete evaporare. Salate, pepate e aggiungete, fino a coprire la carne, il brodo di carne o di dado. Fate cuocere per circa 30/35 minuti a fuoco basso. A questo punto aggiungete i funghi, precedentemente puliti e affettati, un po’ di prezzemolo e continuate la cottura per altri 15 minuti circa. Servire il capretto in umido accompagnato da un buon vino rosso, magari un Nero d’Avola.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Rimani aggiornato con la cultura...

12,826FansLike
478FollowersSegui
567FollowersSegui
Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

L’Ammiraglio Gravina, il palermitano che affascinò Napoleone

Tra i personaggi illustri della nostra città, merita senza dubbio una menzione Federico Carlo Gravina, principe di Montevago, palermitano di nobili origini che fece...

Borghi dei Tesori. Nasce il network di 42 piccoli comuni siciliani sotto l’egida delle Vie dei Tesori

PALERMO. Dai siti archeologici alle fortezze saracene, dalle miniere abbandonate alle concerie fantasma, dai castelli aggrappati al cielo agli acquedotti seminterrati, dagli ipogei ai...

Ma quanto è buono il pane a Palermo!?

Il pane è buono dappertutto, e in ogni luogo ha la sua forma, il suo sapore, la sua tradizione. Come non ricordare il famoso...

Un anno di Covid

Esattamente un anno fa, il 25 febbraio 2020, abbiamo avuto in Sicilia il primo caso di coronavirus, una turista bergamasca in visita a...

Le Catacombe dei Cappuccini

Chi visita il cimitero sotterraneo dei Cappuccini si appresta a compiere un viaggio a ritroso nel tempo e nello spazio, certo, ma soprattutto in...

La Sicilia torna in zona gialla

Da lunedì mattina la Sicilia sarà zona gialla. Nessuna deroga per domenica di San Valentino come chiedeva il governatore Musumeci. Il cambiamento rispetto alla...