Cous Cous di mare “Verde mare e Giallo sole”

Autore:

Categoria:

13,126FansLike
478FollowersSegui
577FollowersSegui

cous cousIl Cous Cous è un piatto di origine Nord Africane, ma che è diventato, per i suoi legami storici e sociali, un piatto tipico della Sicilia Nord Occidentale. Lo troviamo cucinato in tante maniere, infatti, a Trapani, a San Vito Lo Capo, dove si svolge ogni anno il “Cous Cous fest”, che celebra il cous cous come piatto della pace, comune a tantissime culture, e poi a Favignana e via via in tutta la Sicilia. Un primo piatto divenuto ormai tipico del mediterraneo.

Oggi ve ne proponiamo una ricetta colorata al verde dei tenerumi e finocchietto selvatico, con carpaccio di gambero su vellutata di patate allo zafferano

di Salvatore Lipari

Ingredienti per 4 persone:
400 gr di cous cous bia
300 gr di foglie di tenerumi
100 gr di seppia tagliata a dadi
100 gr di tonno fresco tagliato a dadi 100 gr di cozze sgusciate
4 gamberoni rosso di mazzara
4 patate di media grandezza
1 busta di zafferano
1/2 porro
1 manciata di finocchietto selvatico
n.10 pomodorino datterino
caviale
pinoli tostati
prosecco
sale e pepe q.b
olio extra vergine di oliva
semi di papavero

Procedimento:
In una casseruola rosolare 1/4 di porro insieme alle seppie, tonno e cozze. sfumare il tutto con del prosecco ed aggiungere 4 bicchieri dell’acqua delle cozze precedentemente filtrata. In un’altra casseruola  portare ad ebollizione i tenerumi con un filo d’olio extra vergine di oliva, e l’acqua fino a coprirli, continuare la cottura affinchè l’acqua non evapori del tutto, regolare di sale e pepe q.b. e successivamente frullarli con un mixer fino all’ottenimento di una vellutata. A parte, in un altra casseruola, bolllire le patate gia’ pelate insieme al restante porro ed unire lo zafferano, appena cotte frullarle fino a farle diventare una vellutata. All’interno della casseruola cuocere il cous cous per circa 2-3 minuti, lasciarlo umido ed aggiungere la vellutata di tenerumi, più il pomodorino crudo tagliato a dadi. Impiattamento:
Riempire un coppapasta di medie dimensioni con il cous cous verde mare, sopra aggiungere 1 coda di gambero aperta a libro e privata del suo filo, attorno aggiungere i pinoli tostati, caviale o uova di lompo nero. decorare il piatto con una virgola di vellutata di patata allo zafferano ed aggiungere qualche seme di papavero.

Buon appetito!

 

 

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Estesa a tutta la provincia di Palermo la zona rossa!

09 aprile 2020. Considerata la repentina evoluzione dei contagi e la diffusione delle varianti del Covid, in tutta la provincia, il presidente della Regione...

Palermo è in Zona Rossa

Dal 7 al 14 aprile 2021 Gli spostamenti Divieto di accesso e allontanamento dal territorio comunale, con mezzi pubblici o privati, fatta eccezione per gli spostamenti...

L’Oratorio dell’Olivella, lunga storia di musica

La facciata è composta da pietra ad intaglio suddivisa in sezioni da pilastri sormontati da capitelli corinzi. Sopra la cornice orizzontale un grande timpano...

Antonio Veneziano, il poeta sciupafemmine

Tutti noi conosciamo Antonio Veneziano per le sue bellissime poesie, prevalentemente scritte in lingua siciliana. Tuttavia pochi conoscono i dettagli sulla sua vita piena...

Le donne nelle “vie di Palermo”

Sapete quante sono le vie di Palermo? E quante di queste sono dedicate alle donne? Pare che fino al 1800 nel centro storico, nessun...

Crostata con marmellata di arance

La crostata è un delizioso dolce di pasta frolla, uno dei classici dolci della nonna, che viene arricchita con varie confetture, creme, cioccolato. Qua...