Farfalle al pesto di basilico, rucola e pomodorini siciliani

Basilico fresco, pomodori siciliani di Pachino, aglio di Nubia e pinoli, rucola e olio extra vergine d'oliva, ecco gli ingredienti di questo freschissimo piatto

Autore:

Categoria:

Aiutaci a far crescere la pagina con un semplice clic sul pulsante...Grazie

22,445FansLike
1,082FollowersSegui
633FollowersSegui

Un primo piatto fresco, veloce da preparare e di sicuro effetto, preparato con basilico fresco biologico, aglio di Nubia, particolarmente buono e digeribile, pomodorini di Pachino e Pinoli siciliani

Il Pinolo è apprezzato ed usato in tante ricette della cucina siciliana.

Ingredienti

  • 400 g di pasta formato farfalle
  • pesto di basilico alla maniera siciliana (bastano 50 gr circa di foglie di basilico biologico appena raccolto, 2 spicchi d’aglio di Nubia e una manciata di pinoli)

  • 100 gr di rucola fresca
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • 150 g di pomodorini di Pachino
  • 1 spicchio d’aglio
  • 10 g di pinoli
  • q.b. di sale
  • q.b. di pepePreparazione
  • Iniziate a preparare il pesto, lavando le foglie di basilico e asciugandole su un panno. Staccate tutte le foglie dai gambi, immettetele dentro al bicchiere del vostro mixer, alla velocità più bassa, frullando a scatti per non far alzare la temperatura del composto. Aggiungete il sale, l’aglio, i pinoli.
    Mettete a bollire l’acqua per la pasta. Buttate la pasta. Quando saranno pronte raffreddatele sotto l’acqua corrente, conditele con il pesto e servitele in un piatto con pomodorini e foglie di rucola concludendo con un filo d’olio.CuriositàDa 100 kg di pigne si ottengono in media 25 kg di pinoli col guscio e 6-8 kg di pinoli sgusciati.

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare anche...

Le “riparate dello Scavuzzo”: le pentite che non potevano diventare suore

Le “riparate dello Scavuzzo” chi erano queste donne che abitavano questa "Casa dello Scavuzzo”? Perché nella Palermo del XVII secolo vengono chiamate “riparate”? C’è...

San Giovanni degli Eremiti

Il complesso di San Giovanni degli Eremiti è uno degli edifici ecclesiastici più affascinanti e singolari della nostra città.Provate ad immaginare Palermo senza il...

Il curioso fenomeno acustico della Fontana dei due Dragoni a Palermo

Quando ho sentito parlare del curioso fenomeno acustico della Fontana dei due Dragoni, non ci credevo ed ho voluto provare. Mi sono messo al limite...

Rotolo con ricotta e gocce di cioccolato

Rotolo con ricotta e gocce di cioccolato

Da dove viene il termine Locco?

Dopo aver analizzato le origini del termine Babbasone, andiamo a ricercare le origini di un altro aggettivo molto popolare a Palermo. Locco è un...

SS. Addolorata dei Ponticelli

La chiesa della SS. Addolorata ai Ponticelli si trova a Palermo, nel quartiere di Boccadifalco. Ogni Quartiere di periferia con luoghi e storie e le...